Saturday, 26 May 2018 - 19:46

Marco Anzovino e il suo libro “Turno di notte” chiudono il Mese del libro in Alpago. Domenica 30 agosto ore 18 interverranno anche lo scrittore Antonio G.Bortoluzzi e Paolo Bello, responsabile del Sert di Belluno

Ago 26th, 2015 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Dopo il successo dell’incontro a Pieve d’Alpago con Massimiliano Santarossa e il suo romanzo “Metropoli”, ultimo appuntamento domenica 30 agosto a Farra d’Alpago con il Mese del libro Estate, la rassegna di libri e cultura del territorio organizzata per questa quarta edizione dagli assessorati alla cultura di Farra, Pieve, Tambre e Puos d’Alpago.

presentazione mese del libro estate 2014 leggerissimaLa giornata conclusiva della manifestazione inizierà già al mattino, nella piazza del paese, con la Libreria diffusa di Simone Brisotto, ospitata sotto il tendone del Gruppo Alpini di Spert, e le ultime novità in tema di libri e pubblicazioni, anche per bambini e ragazzi, con sconti del 15-20%. Ragazzi invitati a partecipare al laboratorio gratuito di disegno intitolato “Sulle ali della fantasia”, che l’illustratrice Marta Farina condurrà in piazza a iniziare dalle 14 tra matite, album e tanti colori.

Nel pomeriggio (alle 18), il cantautore e scrittore Marco Anzovino presenterà al pubblico del Mese del libro il suo romanzo-inchiesta intitolato “Turno di notte”, e canterà alcuni dei brani contenuti nel cd che lo accompagna.

Il cantautore pordenonese, e operatore sociale, è autore infatti del libro e dell’album che raccontano le sue notti di educatore sul fronte della tossicodipendenza. Un libro e undici canzoni per provare a descrivere e comprendere coloro che si trovano in difficoltà, ai margini della nostra società, ma anche le persone che stanno al loro fianco per sostenerli. Con Marco Anzovino interverranno al sul tema della condizione giovanile lo scrittore Antonio G. Bortoluzzi e il responsabile del Serd di Belluno, Paolo Bello.

In piazza a Farra d’Alpago domenica sarà presente anche l’unità mobile del Serd “FuoriPosto”.

Share

Comments are closed.