Wednesday, 19 September 2018 - 03:42

Regioni bocciate sui conti. Le precisazioni della giunta regionale del Veneto “Ad oggi nessuna contestazione dalla Corte dei conti”

Ago 24th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Giunta regionale del Veneto

Giunta regionale del Veneto

In relazione alle notizie di stampa relative a presunti problemi in molte Regioni italiane per un utilizzo “improprio” delle risorse nazionali assegnate per il ripiano dei debiti con i fornitori, la Giunta regionale del Veneto Precisa quanto segue:

1) Con due leggi regionali (21/2013 e 11/2014) è stata attivata l’anticipazione di liquidità prevista dal decreto legge nazionale 35/2013 per il pagamento di debiti delle Ulss e Aziende Ospedaliere.
2) Entrambe le leggi regionali, preventivamente autorizzate dal Tavolo per la Verifica degli Adempimenti Regionali (istituito presso il MEF), sono state definite in piena ottemperanza delle leggi statali e delle successive disposizioni impartite dal Ministero dell’Economia e Finanza.
3) Il Direttore Generale della Sanità del Veneto ed il responsabile della Sezione Programmazione Risorse Finanziarie SSR hanno garantito il corretto utilizzo dell’anticipazione per i fini previsti; al Tavolo per la Verifica degli Adempimenti Regionali è stata inviata a suo tempo tutta la documentazione comprovante l’estinzione dei singoli debiti delle Aziende Sanitarie venete.
4) Il Direttore Generale dell’Area Bilancio ha garantito che le scritture contabili in bilancio regionale sono conformi a quanto stabilito nelle leggi regionali di autorizzazione a copertura finanziaria delle due tranche di anticipazione accese presso lo Stato.
5) Le stesse leggi regionali NON sono state impugnate dal Governo, in quanto perfettamente ottemperanti le disposizioni ministeriali.
6) La Corte dei Conti del Veneto NON ha, ad oggi, contestato alcun che.
7) La sentenza della Corte Costituzionale 181/2015, oltre ad aspetti specifici riconducibili alla sola fattispecie della Regione Piemonte, apre una problematica circa la corretta contabilizzazione dell’anticipazione di liquidità così come effettuata da tutte le Regioni.
8) La problematica, subito emersa nel corso delle sedute del Tavolo per la Verifica degli Adempimenti regionali, è già stata affrontata in sede di coordinamento tecnico della Commissione Affari finanziari e successivamente sottoposta all’attenzione del MEF, che si è riservato di fornire informazioni in merito entro il prossimo mese di settembre.

Share

Comments are closed.