Wednesday, 17 October 2018 - 18:38

Interventi di domenica del Soccorso alpino

Ago 23rd, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

soccorso alpino ambulanzaMUORE COLTO DA MALORE IN VAL DIGON

Comelico Superiore (BL), 23-08-15 Alle 18 circa l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della Val Digon, dove un escursionista pordenonese aveva accusato un improvviso malore. Sbarcati con un verricello nelle vicinanze del luogo, a circa 1.400 metri di quota lungo il sentiero numero 161, medico e tecnico del Soccorso alpino hanno portata avanti a lungo le manovre di rianimazione all’uomo, cui i compagni avevano già iniziato a praticare il massaggio cardiaco. Purtroppo ogni aiuto è stato vano. Constatato il decesso, la salma è stata ricomposta e imbarellata per essere trasportata con un verricello di 20 metri fino a Padola, dove si trovavano i carabinieri, per affidarla al carro funebre.

 

RIACCOMPAGNATE A VALLE DUE TURISTE TEDESCHE SMARRITESI SULLA TOFANA

Cortina d’Ampezzo (BL), 23-08-15 Il Soccorso alpino di Cortina sta intervenendo sulla Tofana di Mezzo, poiché due escursioniste tedesche che stavano percorrendo la Ferrata Olivieri, attorno alle 19, tramite i carabinieri, avevano chiesto aiuto perse le tracce dell’itinerario in mezzo alla nebbia. Le squadre sono partite con l’incognita se le due donne si trovassero dalla parte del Bus de Tofana o del Formenton. Poco fa il contatto vocale. I soccorritori le raggiungeranno e le riaccompagneranno a valle.

 

RECUPERATI DUE ALPINISTI SULL’AGNER

Taibon Agordino (BL), 23-08-15   Questa mattina alle 7.20 il 118 è stato allertato dai carabinieri di Bolzano, in seguito alla richiesta di aiuto di due alpinisti bloccati da ieri all’altezza del punto di bivacco, a quota 2.350, della via Gilberti-Soravito, sullo Spigolo nord dell’Agner. I due infatti, un uomo, J.R., 52 anni, tedesco, e una donna, S.L., 38 anni, austriaca, avevano avuto problemi nell’individuare il tracciato e si erano fermati incapaci di proseguire. Dopo la notte in parete, la chiamata. Non appena la nebbia ha consentito il decollo, l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha imbarcato un soccorritore della Stazione di Agordo, per individuare il punto in cui si trovavano i due rocciatori. Una volta visti, il tecnico del Soccorso alpino dell’equipaggio li ha recuperati con un verricello di 6 metri. Gli scalatori, che stavano bene, sono quindi stati trasportati a valle.

 

 

Share

Comments are closed.