Wednesday, 19 September 2018 - 13:28

Dolomiti contemporanee apre un nuovo cantiere culturale all’ex cartiera di Vas

Ago 19th, 2015 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Cartiera Vas - Comune Quero VasDomani, giovedì 20 agosto, Dolomiti Contemporanee inaugura un nuovo, importante cantiere culturale ed artistico presso l’ex Cartiera di Vas (Bl), eccezionale complesso d’archeologia industriale in Provincia di Belluno.

L’ex Cartiera di Vas è uno dei grandi complessi d’archeologia industriale della Provincia di Belluno, sul quale Dolomiti Contemporanee ha iniziato a riflettere già nel 2012, proponendo all’amministrazione comunale di allora un progetto di valorizzazione attraverso l’arte contemporanea di questo sito eccezionale.

Nel 2012, il sito era immobile.
Ed ora, Dolomiti Contemporanee apre qui un cantiere culturale, che produce il primo laboratorio artistico, Paper weight.
Paper weight è un progetto ideato e sviluppato da Elena Carozzi, Beatrice Meoni, Phillippa Peckham, Maja Thommen, Silvia Vendramel.
Le cinque artiste opereranno nel Comune di Quero Vas attraverso un programma di residenza.
Rispondendo all’invito di DC, esse si preparano dunque ad interagire con gli spazi della ex Cartiera.
La residenza darà luogo ad un laboratorio della durata di dieci giorni che terminarà con un’esposizione, che sarà inaugurata venerdì 11 settembre.
Il gruppo di artiste, di formazione e nazionalità diversa (Italia, Regno Unito, Svizzera), si riunisce per la quarta volta in un progetto nato nell’inverno del 2015. Esso si basa sull’esperienza di improvvisazione e di scambio durante tutta la fase dell’allestimento, con l’obbiettivo di mescolare i linguaggi attraverso un dialogo costante.
Il concetto si allontana dai canoni dell’esposizione collettiva, trovando la sua forza nell’esperienza del confronto, rispettando l’individualità di ogni singola artista. Il risultato è un allestimento in cui l’equilibrio della totalità dipende dal sostegno delle singole voci e dove le forme si accostano e si aprono l’una all’altra, acquisendo nuove prospettive e possibilità di riflessione.

Paper weight si inserisce all’interno del progetto Radici Future, realizzato dal Comune di
Quero Vas e finanziato dalla Regione del Veneto. Esso mira alla valorizzazione dei luoghi della Grande Guerra, come motori di memoria e conoscenza, ma anche quali possibili scenari futuri, oltrechè alla riqualificare e valorizzare di alcuni punti e siti strategici lungo la Piave, come appunto l’ex Cartiera.

Le artiste lavoreranno sul territorio, coinvolgendo direttamente persone della comunità nelle proprie opere e prassi, attivando una serie di azioni e processi relazionali.
Oltre all’amministrazione comunale, proprietaria di una parte del complesso, e all’Associazione culturale Lacharta, che opera al suo interno, vengono coinvolti nel progetto i soggetti privati proprietari delle altre parti del sito (Consorzio La Cartiera) e alcune ditte e aziende locali (Deon edilizia, Vini Biasiotto), al fine di generare una piattaforma condivisa, che attraverso l’arte e la cultura possa innescare una reazione positiva a favore della valorizzazione del Bene.

Partner importante di Paper weight è Paper&People, azienda distributrice per l’Italia di Repap, una innovativa carta realizzata a partire dalla pietra.

In una fase successiva (nei mesi di settembre ed agosto), alcuni altri artisti invitati da Dolomiti Contemporanee (Fabiano De Martin Topranin, Giacomo Roccon, Giuseppe Vigolo), saranno operativi sul territorio di Quero Vas e all’interno del Museo del Piave di Caorera, per produrre una serie di opere installative che avranno a tema la Guerra, l’infanzia e l’adolescenza.

Share

Comments are closed.