Sunday, 20 May 2018 - 21:43

La crociata contro Sonica Festival si infrange contro la realtà: sta andando tutto bene, scusate c’eravamo sbagliati

Ago 14th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

modolo - sonicaContinuano ad arrivare i giovani per Sonica Festival di Modolo. A metà pomeriggio di giovedì sono circa duemilacinquecento la metà dei quali stranieri, provenienti dagli stati nord europei, Germania, Belgio, Olanda. La manifestazione iniziata mercoledì 12, proseguirà fini a lunedì 17 agosto. Ma c’è già una sorta di crociata dell’esercito della salvezza che su Facebook invoca una dura repressione. Anche il sindaco di Belluno, per la verità, in un primo momento ha preso le distanze da questo evento salvo questa sera rassicurare il popolo di Facebook attraverso una relazioncina di 9 punti che riproduciamo integralmente a fondo pagina.

Sicuramente, a scatenare la polemica è stata la musica elettronica ad alto volume, quel techno martellante, che evidentemente non può piacere a tutti. C’è chi ha subito invocato l’intervento delle forze dell’ordine, chi invita alla tolleranza, dal momento che l’evento dispone di tutte le autorizzazioni necessarie.

Chi scrive, ha la netta sensazione che la questione si possa tranquillamente ridurre ad un banale scontro generazionale. I figli dei fiori, insomma, diventati ultrasessantenni, seguiti a ruota da 50enni e ahimè anche dai 40enni che negli anni ’70 e ’80 snobbavano il melodico italiano a favore dell’hard rock, oggi hanno saltato la sponda e con una sorta di revanscismo attrezzato con un fornito bagaglio di pregiudizi, fronteggiano il nuovo, la musica elettronica. Che però, piaccia o non piaccia, attira 2500 giovani e probabilmente alla fine dei 5 giorni saranno oltre 3mila.

Sarà per la questione anagrafica cui facevo cenno che, per dirla tutta, nemmeno io riesco a resistere al techno oltre 5 minuti. E tuttavia, non per questo mi verrebbe in mente di boicottare iniziative solo perché il repertorio musicale non è di mio gradimento.

Qualcosa di simile Belluno l’ha già vissuta con la chiusura del Ponte degli Alpini per l’Xtreme Bridge Festival, che si concluse positivamente con 2mila presenze. Ebbene, per Sonica Art Lab di Modolo non c’è nemmeno la scusa che si chiude la strada e si congestiona il traffico!

Roberto De Nart

Ecco l’intervento su Facebook del sindaco di Belluno Jacopo Massaro
Sonica Festival (aggiornamenti):

1) In comune abbiamo ricevuto 5 segnalazioni, cui abbiamo aggiunto i vari post che abbiamo raccolto guardando Facebook e i miei messaggi privati. Abbiamo anche “interrogato” un po’ di colleghi del comune per sapere dove abitano e se sentivano rumore;

2) Tutte le segnalazioni sono state poi girate ad ARPAV – che già stamattina era in sopralluogo – richiedendo di avviare subito le rilevazioni fonometriche (ARPAV seleziona i luoghi sulla base delle segnalazioni). All’esito delle rilevazioni è legata l’assunzione di eventuali provvedimenti;

3) i problemi principali sono stati tra Borgo Piave e Nogarè (in particolare a Baldenich) a causa, pare, di rimbombo e correnti d’aria. Paradossalmente, nel complesso in tali zone i disagi sono stai peggiori di quelli nel castionese (ad eccezione delle zone molto vicine);

4) ieri sera sono stato in sopralluogo a Modolo, Castion, Levego e lungo la Costa, non rilevando particolari problemi (anche stando a quanto dicevano i residenti con cui ho parlato) e per qualche ora ho sperato filasse tutto liscio. Invece, i problemi si sono presentati successivamente, a notte fonda.

5) a seguito di un intervento del Comune sugli organizzatori, ci è stata assicurata una riduzione dei volumi (è nel loro interesse) già dal pomeriggio ed una riduzione ancor più decisa di notte (come detto, ARPAV sta rilevando le emissioni sonore e lo farà per tutta la notte).

6) Note positive: ho visitato l’area del festival, che ho trovato molto pulita, non c’è una carta per terra e la gente (quasi tutta straniera) è educata. A Castion mi dicono che i negozi stanno lavorando bene (d’altronde per ora si stima ci siano circa 3.000 persone, in aumento).

7) Attenzione: stasera suona Paola Turci in piazza del Duomo e c’è la sagra di Limana (che ieri sera in più occasioni è stata scambiata per il sonica festival); per cui fino ad una certa ora possono esserci interferenze di rumore non attribuibili al Sonica Festival.

8) stiamo monitorando; come già spiegato, però, l’evento si svolge in luogo privato (a nostro avviso non certo il più idoneo) e dunque non è soggetto ad autorizzazione del comune. Gli organizzatori hanno dovuto solo fare la pratica presso la Commissione Pubblica Spettacoli, che valuta gli aspetti della sicurezza e che, su richiesta del Comune, è stata integrata con un tecnico ARPAV (per il rumore) e con un Veterinario (a tutela dei capi di bestiame nella zona);

9) finora nessun problema di ordine pubblico o di carattere sanitario (è stata chiamata un’ambulanza per un possibile malore, ma è rientrata vuota).

Cercherò di tenervi informati.
JM

 

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. W il festival, W i giovani che si divertono e ascoltano musica, a patto che si comportino civilmente.
    Auspico invece maggiore tolleranza da parte dei bellunesi troppo spesso brontoloni e intolleranti.