Tuesday, 11 December 2018 - 18:16

Cortina d’Ampezzo, ecco tutti gli appuntamenti di ferragosto fino ad ottobre

Ago 13th, 2015 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Riflettore

hotel de la poste cortinaUn Ferragosto 2015 indimenticabile tra le Dolomiti d’Ampezzo. Ecco di seguito tutti gli appuntamenti:

Giovedì 13 agosto:

-APERITIVO CON L’AUTORE. Silvan “La magia della vita” La mia storia. Presentano Luciano Lucarini e Ennio Rossignoli. Grand Hotel Savoia, Sala Dolomia. Ore 11.00.

-FESTIVAL E ACCADEMIA DINO CIANI. Concerto dei giovani pianisti dell’Accademia Dino Ciani. Grand Hotel Savoia. Ore 12.00. www.festivaldinociani.com

-FESTIVAL E ACCADEMIA DINO CIANI. West Side Story. I grandi classici del musical americano. Cristallo Hotel Spa&Golf. Ore 17.00. www.festivaldinociani.com

-INAUGURAZIONE NUOVA FERRATA “MARIA E ANDREA FERRARI”. Alle ore 17.00 l’inaugurazione e la messa di benedizione presso il Rifugio Duca d’Aosta. A seguire, rinfresco al Rifugio Duca d’Aosta. La salita con la seggiovia Piè Tofana-Pomedes sarà gratuita dalle ore 16.00; alle ore 18.00 sarà garantita una discesa gratuita in seggiovia.

-ESPLORAMUSEO. Visite guidate alle mostre, ai percorsi tematici e multimediali del museo. Per le famiglie è disponibile una caccia al tesoro alla scoperta del patrimonio culturale e naturale delle Regole d’Ampezzo.
Ingresso singolo € 8; ridotto € 5; famiglia € 15 Su prenotazione entro le 18 del giorno precedente Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi. Ore 17.30.
+39 0436 866222

-AKROPOLIS. Incontro con Paolo Gulisano tratta il tema Tolkien, il mito e la grazia: a 60 anni del libro “Il Signore degli Anelli”. Hotel Serena. Ore 17.30. +39 0436 2604

-INCONTRI LETTERARI. Presentazione del progetto “Save Venice” a cura di Giovanna Coletti, presiedente della Fondazione Tiziano, di Melissa Conn, direttrice della sede veneziana di “Save Venice” e di Alberto Nardi, membro del Consiglio Direttivo. A cura di Renato Barilli e Ennio Rossignoli. Grand Hotel Savoia, Sala Dolomia. Ore 17.30.

-UNA MONTAGNA DI LIBRI. Il genio del gusto. Incontro con Alessandro Marzo Magno. Una conversazione con Marisa Fumagalli. Miramonti Majestic Grand Hotel. Ore 18.00.

-FESTIVAL E ACCADEMIA DINO CIANI. Visioni dall’America. Concerto dell’Ensemble Dino Ciani: Jeffrey Swann, pianoforte; Danilo Rossi, viola; Julia Pusker, violino; Claudio Martinez Mehner, pianoforte; soprano Madelyn Renée, baritono Stephonne Smith. Musiche di Copland, Gershwin, Kern, Rodgers, Loewe, Busoni. Dobbiaco, Grand Hotel Dobbiaco. Ore 18.00.
www.festivaldinociani.com

-EXCLUSIVE COCKTAIL EVENT. High by Claire Campbell. Apericena. Grand Hotel Savoia. Ore 18.30.

-LA BUONA BELLEZZA. IL SESTO SENSO DELL’ARTE. DA SIRONI A GUTTUSO. La professoressa Irene Pompanin, curatrice dell’esposizione, illustra la mostra alle ore 18.30 presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d’Ampezzo.

-L’ENROSADIRA D’ALTA QUOTA E IL MUSEO ALL’APERTO DELLA GRANDE GUERRA AL TRAMONTO. Ore 19.00. Visita al Museo delle 5 Torri accompagnati dal professor Paolo Giacomel, esperto di storia locale. Una volta terminata la visita, la serata può continuare cenando nei rifugi Scoiattoli e Averau, ammirando l’Enrosadira. Visita e cena su prenotazione Dalle 19.00 alle 23.00. La seggiovia delle 5 Torri sarà in funzione. Rifugio Averau + 39 +39 0436 46660 – +39 335 6868066 – Rifugio Scoiattoli + 39 +39 0436 867939 – + 39 333 8146960

-CORTINA INCRODA. Fausto De Stefani racconta il Nepal. Ha scalato tutti i quattordici Ottomila, le vette del mondo, ora Fausto De Stefani ha l’ascesa più difficile da compiere: portare nuovi aiuti in Nepal con la sua Fondazione Senza Frontiere. Da più di dieci anni si dedica alla raccolta fondi per la “sua” scuola a Kirtpur, cinque edifici nei quali i bambini più poveri possono accedere all’insegnamento, altrimenti negato. La Rarahil Memorial School è una scuola no profit con 800 ragazzi dai tre ai diciotto anni, i più poveri frequentano la scuola gratuitamente. De Stefani racconterà al pubblico cortinese come aiutare il Nepal, in ginocchio dopo il terremoto che ha provocato migliaia di vittime in primavera. Alexander Girardi Hall. Ore 20.45. www.cortinaincroda.org

-FESTIVAL E ACCADEMIA DINO CIANI. Quartetto Noûs. Musiche di Haydn, Mozart e Dvorak. Chiesa della Madonna della Difesa. Ore 21.00. www.festivaldinociani.com

-FESTA CAMPESTRE SESTIERE DI ZUEL. Festa, musica e specialità gastronomiche. Trampolino Olimpico. Dalle 9.00.

Venerdì 14 agosto:

-APERITIVO CON L’AUTORE. Maria Rita Parsi “Le parole dei bambini”. Presentano Luciano Lucarini e Ennio Rossignoli. Grand Hotel Savoia, Sala Dolomia. Ore 11.00.

-VISITA GUIDATA. Osservatorio e “Col Drusciè Astro Ring”. Al Planetario proiezioni di stelle, pianeti, costellazioni e filmati. All’Osservatorio: osservazione di Sole e stelle. Infine visita guidata al “Col Drusciè Astro Ring”: sentiero Pianeti e sentiero Universo.
Osservatorio. Ore 11.00, Sole. Ore 22.00, Stelle. Planetario. Ore 17.00. Su prenotazione. Cortina Stelle +39 348 3346585.

-FESTA CAMPESTRE SESTIERE DI ZUEL. Festa, musica e specialità gastronomiche. Trampolino Olimpico. Dalle 9.00.

-40° EDIZIONE “EL SIRO DE PIANOZES”. Gara podistica non competitiva di 1,5 km per le categorie giovanili e di 7 km per gli adulti. Trampolino Olimpico. + 39 339 3160367

-FESTIVAL E ACCADEMIA DINO CIANI. Conferenza. L’America oggi. Conferenza sulla letteratura americana contemporanea. Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi. Ore 17.00. www.festivaldinociani.com

-INCONTRI LETTERARI. Presentazione dei racconti di Mauro Covacich “La sposa”. A cura di Renato Barilli e Ennio Rossignoli. Grand Hotel Savoia, Sala Dolomia. Ore 17.30.

-UNA MONTAGNA DI LIBRI. Non abbiamo abbastanza paura, incontro con Vittorio Feltri. Una conversazione con Alessandro Russello. Miramonti Majestic Grand Hotel. Ore 18.00.

-FABBO ZINO. La tradizione. Aperitivo ore 18.00. Test.

-FESTIVAL E ACCADEMIA DINO CIANI. Concerto Americano. Concerto dell’Orchestra Filarmonia Veneta. Direttore Danilo Rossi; pianista Jeffrey Swann; soprano Madelyn Renée, baritono Stephonne Smith. Musiche di Copland, Gershwin, Kern, Rodgers, Porter, Loewe. Alexander Girardi Hall. Ore 21.00. www.festivaldinociani.com

-CENONE DI FERRAGOSTO. Una cena all’insegna dei sapori tipici coronata dallo spettacolo dei fuochi d’artificio. Una posizione privilegiata per ammirare i caratteristici Fuochi della Madonna: i tradizionali falò che, di generazione in generazione, le famiglie di Cortina accendono verso mezzanotte, illuminando l’intera vallata. Si sale in funivia dalle 19.30 alle 20.30, si scende a partire dalle 23.30 (www.cortinacube.it | Tel. +39 0436 2737). In allegato menù e volantino dell’evento.

-GRIGLIATONA DI FERRAGOSTO. A quota 1.778 metri, al Rifugio Col Drusciè, la Grigliatona di Ferragosto e, a seguire, lo spettacolo dei Fuochi della Madonna, direttamente dalla terrazza sulle pendici della Tofana (Su prenotazione: Tel. +39 0436 862372).

Sabato 15 agosto:

-IL GELATO COME UNA VOLTA. In riva al lago di Federa sarà possibile assaggiare il gelato preparato artigianalmente come un tempo. Il gelato verrà conservato e servito utilizzando un carrettino originario dell’800, periodo nel quale il gelato delle valli bellunesi iniziò a conquistare il mondo. Possibilità di raggiungere il rifugio con la navetta. Rifugio Croda da Lago. Dalle 10.00 alle 16.00. +39 0436 862085. In allegato comunicato stampa e manifesto.

-FESTIVAL E ACCADEMIA DINO CIANI. Giovani talenti dell’Accademia in concerto. Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi. Ore 11.00.
www.festivaldinociani.com

-FERRAGUSTANDO. Ferragustando, aperto a tutti gli appassionati di buona cucina, ospiti e non del Cristallo Hotel Spa & Golf. Lunch a Buffet curato nei minimi dettagli. Un ulteriore tocco di eleganza renderà l’atmosfera ancora più magica: un’orchestra suonerà dal vivo e accompagnerà con dolci melodie il banchetto. Terrazza del Cristallo Hotel Spa & Golf. +39 0436 881111. In allegato il menù.

Domenica 16 agosto:

-LEVATA DEL SOLE DA CIMA TO FANA. Risalita in funivia, per ammirare l’alba dalla cima più alta di Cortina 3.244m. Su prenotazione
+39 0436 5052

-APERITIVO CON L’AUTORE. Giancarlo Mazzuca “idro Montanelli” uno straniero in patria. Presentano Luciano Lucarini e Ennio Rossignoli. Grand Hotel Savoia, Sala Enrosadira. Ore 11.00.

-GOLF CORTINA. Trofeo Savoia Palace. 9 buche Stbl hcp, 3 cat. +39 0436 869052

-MUSICA CON I PAIR OF DICE. Rifugio Dibona. +39 0436 860294

-DOLOMITIARTROCK. Evento collaterale della mostra DolomitiArtRock – I micro mondi delle Dolomiti. Museo Paleontologico Rinaldo Zardini. Ore 17.30. +39 0436 875502

-INCONTRI LETTERARI. Presentazione del romanzo di Romolo Bugaro “Effetto domino”. A cura di Renato Barilli e Ennio Rossignoli. Grand Hotel Savoia, Sala Dolomia. Ore 17.30.

-CORTINATERZOMILLENNIO. Incontro con il magistrato Carlo Nordio Assalto alla Giustizia e alla Sicurezza: nell’era della globalizzazione assistiamo impotenti alla delegittimazione del controllo della legalità. Introduce la giornalista Rosanna Raffaelli Ghedina. Miramonti Majestic Grand Hotel. Ore 18.00. +39 0436 4201

-CONCERTO DI FERRAGOSTO. Marce, musica classica, da film e brani originali in compagnia della storica Banda di Cortina. Piazza Angelo Dibona. Ore 20.45. www.corpomusicalecortina.it

-UNA MONTAGNA DI LIBRI. La borghesia che non c’è incontro con Gennaro Sangiuliano. Una conversazione con Alessandro Russello. Miramonti Majestic Grand Hotel. Ore 21.30.

DA NON PERDERE
-Dall’8 al 31 agosto:
CORTINA NON È SEDUTA. Cortina si trasforma in un salotto: in centro sarà infatti visibile una mostra temporanea con prestigiose sedie di fama internazionale. Tutte le attività commerciali saranno coinvolte.

-Fino al 31 agosto:
IL TRENINO DELLE DOLOMITI. 3 speciali percorsi per il trenino blu e rosso: tour del centro storico, visita a Campo di Sotto e viaggio al parco giochi di Pierosà. Partenza dal Comune di Cortina. +39 0436 869086

-Fino al 15 settembre:
LA SCUOLA DEL LATTE. Un corso di due ore in cui il “mago casaro” mostrerà la magia del latte che si trasforma in formaggio. 5-12 anni. El Brite de Larieto. +39 347 4231554

MOSTRE
-Fino al 23 agosto:
DOLOMITIARTROCK. I micromondi delle Dolomiti. Le Dolomiti così belle e penetranti a livello emotivo, giocano con la luce quotidianamente, vibrando in contrasti cromatici unici al mondo e che le hanno rese celebri. DolomitiArtRock è una mostra che svela un mondo indedito: il micro mondo delle rocce dolomitiche, dove si cela un’inesplorata bellezza fatta da minerali, microfossili, prodotti di eruzioni vulcaniche… tutte tracce di un eredità geologica incredibile da cui prende forma la meraviglia. La mostra proposta esporrà rocce e sezioni sottili di roccia, ma soprattutto foto artistiche scattate al microscopio dal Prof. Cesare Bernardo. Molte anche le attività collaterali e i particolari souvenir. Apertura mattutina venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.30, tutti i giorni dalle 15.30 alle 19.30. Museo Paleontologico Rinaldo Zardini. +39 0436 875502

-Fino al 31 agosto:
IL MENÙ PREZIOSO EXPO 2015 di Ferdinando Sandi. Gioielli contemporanei tra i tesori della Regina delle Dolomiti. Gioielli a tavola. Ferdinando Sandi ne ha realizzati 6 dedicati ad altrettanti piatti regionali italiani: per il Veneto l’anello Tagliolini al nero di seppia con piatto di oro bianco, tagliolini in oro smaltato di nero e diamanti taglio brillante; per l’Emilia Romagna Tagliatelle alla bolognese con piatto in oro bianco, tagliatelle in oro giallo e brillanti taglio diamanti; in rappresentanza della Puglia Orecchiette con cime di rapa con piatto in oro bianco smaltato di blu, orecchiette in oro giallo, cime di rapa in oro con smalto verde e diamanti taglio brillante; per la Campania la Pizza Margherita con piatto in oro giallo sbalzato e smalti verde bianco e rosa; per la Lombardia il Risotto alla milanese con piatto di oro giallo smaltato rosso mattone e chicchi di riso in oro giallo; e un anello, Mirtilli e panna, ispirato alla tradizione gastronomica di Cortina d’Ampezzo. Infine una spilla in acciaio, oro giallo e smalti Il pranzo è servito con armonicamente distribuiti: l’antipasto con salame, prosciutto e cipolline; Risi e bisi; Trippe alla parmigiana e Tiramisù. Hotel Ancora.

-Fino al 19 settembre:
I VOLTI DELLA GUERRA. Le ho viste le guerre e quando le hai respirate una volta non ti lasciano più da solo. Ho cercato di immaginare anche i volti della guerra di cento anni fa, per questo sono andato nei luoghi delle battaglie. Ho cercato e ho trovato quelle facce, quegli sguardi quando l’angoscia ti è così vicina che ne senti il respiro. Ho trovato nei sassi e nel ghiaccio, nei legni e nella terra quei visi. Li ho voluti riproporre con una metafora dell’unica cosa che la guerra ti lascia. Una mostra diversa per provare a capire. Una mostra unica, un’emozione indimenticabile. Ikonos Art Gallery. Stefano Zardini. +39 0436 2930

-Fino al 27 settembre:
CORTINA… E DINTORNI, 1915-17 – DIARI, REPERTI E FOTOGRAFIE. La mostra illustrerà gli avvenimenti accaduti nel territorio di Cortina d’Ampezzo dal maggio 1915 al novembre 1917, periodo in cui la Grande Guerra tra il Regno d’Italia e l’Impero Austroungarico ha coinvolto anche le vallate e le cime dolomitiche, lasciando segni indelebili nella natura, nel paesaggio e soprattutto nei soggetti protagonisti, cioè i soldati e la popolazione. Questi tre diversi punti di vista vengono riconosciuti per mezzo delle cronache di alcuni diari originali, della documentazione fotografica storica e delle testimonianze materiali. Si descrive quanto avveniva in paese e con quale spirito la popolazione civile, per lo più donne, vecchi e bambini, dovette adattarsi alla nuova situazione, convivendo con migliaia di “facce nuove” e con la costante paura per le malattie, gli incendi ed i bombardamenti. Tali storie saranno corredate da alcuni reperti, raccolti sulle “crodes” d’Ampezzo, che ci descriveranno il tentativo, da parte dei soldati, di rendere “ambienti domestici” anche le trincee e le baracche, per mezzo di oggetti di uso comune. Alexander Girardi Hall.

-Fino al 30 settembre:
LE DONNE, IL FOTOGRAFO, IL CORPO. Mostra fotografica di Alberto Lenzi. Una selezione di quattordici scatti, emozionanti e potenti, dove le donne e il corpo sono protagonisti in tutta la loro pienezza e femminilità, con grazia, luminosità e passione. Hotel Ambra. +39 0436 867344

-Fino all’11 ottobre:
MQUADRO. I nuovi percorsi multimediali per esplorare l’arte. Con MQUADRO il Museo di Arte Moderna Mario Rimoldi ha acquisito un nuovo spazio: quello virtuale. Elevare un museo al quadrato significa aumentarne i punti di entrata e arricchire l’esperienza di visita. Videoguide, archivi interattivi, gallerie cromatiche e musicali sono accessibili dalla postazione multimediale presente nel museo, immergeranno il visitatore nella storia del museo, degli artisti e delle opere. Fino al 6 settembre apertura mattutina venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.30, tutti i giorni dalle 15.30 alle 19.30. Dal 6 settembre all’11 ottobre dalle 15.30 alle 19.30 (chiusura settimanale lunedì). Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi: +39 0436 866222

-Fino all’11 ottobre:
EL SAÈ DE RA MAS. In occasione dell’Expo 2015, al museo verranno proiettati i filmati di Francesco De Melis, realizzati nell’ambito del progetto Montagne di cibo. La cucina veneta tra storia e memoria. Il patrimonio alimentare tradizionale montano costituisce un’importante eredità culturale e la documentazione visiva della gestualità del cucinare è fondamentale per la sua trasmissione e valorizzazione. Fino al 6 settembre apertura mattutina venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.30, tutti i giorni dalle 15.30 alle 9.30. Dal 6 settembre all’11 ottobre dalle 15.30 alle 19.30 (chiusura settimanale lunedì). Museo Etnografico Regole d’Ampezzo: +39 0436 875524

-Fino all’11 ottobre:
600ANNI DI OSPITALE LEROSA E INTRAVENANZES. Da sei secoli territorio della Regola Alta di Lareto. Nel cuore del Parco delle Dolomiti d’Ampezzo. Quest’anno le Regole d’Ampezzo celebrano un importante anniversario: 600ANNI sono passati dal 1415, anno dell’acquisizione dei pascoli di Lerosa e Intravenanzes da parte della Regola Alta di Lareto. Una mostra ne racconta la vicenda storica, ricostruendola attraverso le antiche pergamene. Il 1° settembre 1415 i Regolieri di Vinigo vendettero alla Regola Alta di Lareto i pascoli di Ospitale, Lerosa e Travenenzes, per ricavare la somma necessaria per liberare i propri consorti fatti prigionieri durante la guerra tra il re Sigismondo e Venezia. Una mostra diffusa che trasporterà il visitatore in un viaggio nel tempo e nello spazio, richiamando alcuni punti cruciali per la storia delle Regole: il Museo Etnografico Regole d’Ampezzo, che racconta la storia di questa antica istituzione. Fino al 6 settembre apertura mattutina venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.30, tutti i giorni dalle 15.30 alle 19.30. Dal 6 settembre all’11 ottobre dalle 15.30 alle 19.30 (chiusura settimanale lunedì). Ciasa de ra Regoles: +39 0436 866222

-Fino a ottobre:
ATTESA SUL FRONTE DOLOMITICO DELLA GRANDE GUERRA DI FABIO PASINI. In mostra i luoghi simbolo del fronte italo-austriaco: luoghi selvaggi e meravigliosi, scenari che incantano, oggi come un tempo, ma che cent’anni fa si trasformarono in teatri di atrocità. Sono foto in bianco e nero del Pasubio, sia della parte sommitale, dove più aspri furono gli scontri tra gli eserciti italiano ed austro-ungarico. Il profilo del Colbricon sposta lo sguardo verso l’area del Lagorai e di Passo Rolle. Seguono immagini della zona dolomitica: le trincee sul Lagazuoi, ciò che rimane delle postazioni italiane della Cengia Martini, le trincee italiane delle 5 Torri, ma anche il severo profilo della Tofana di Rozes e del Sass di Stria. Il percorso prosegue attraverso il Cristallino e il monte Piana, per concludersi nella Dolomiti di Sesto: le Tre Cime di Lavaredo, il monte Paterno, la Val Fiscalina, la Strada degli Alpini e Cima Undici. Dalle 9.00 alle 17.00. Monte Lagazuoi. Il luogo della mostra è raggiungibile con la funivia del Lagazuoi.

-Fino al 30 novembre:
PLANET’S ENERGY. Una serie di 11 tele dipinte ad olio ci riporta in sintesi la storia sulla qualità che contraddistingue i nobili frutti del cacao che, non avendo barriere geografiche e liberi dalle loro radici, viaggiano da un continente all’altro del pianeta portando la loro benefica azione energetica a chiunque ne entri in contatto. Dalla terra all’uomo, dall’America all’Europa, riceviamo questa magnifica…”Energia del Pianeta”.
Bar Pasticceria Embassy: +39 0436 863777

PLANET’S ENERGY II. Planet’s Energy II, mostra personale di Liliana Mantione Lanaro. Un breve passaggio, che ci porta dalle vette meravigliose delle Dolomiti d’Ampezzo, patrimonio dell’Unesco, attraversando i segreti dei suoi boschi, delle sorgenti, degli esseri che vi regnano liberi e ci riportano in un mondo sotterraneo e fatato, capace di donarci la piu’ pura “Energia del Pianeta”.
Faloria Mountain SPA Resort: +39 0436 2959

MUSEI

MUSEO DEL FORTE TRE SASSI Passo di Valparola. Fu costruito nel 1897 a difesa dei confini meridionali dell’Impero austro-ungarico, e fu poi ammodernato nel 1910. Dopo poche settimane di guerra la fortezza fu colpita e perforata da bombe sparate dalle 5 Torri, e quindi fu evacuato. lagazuoi5torri.dolomiti.org

MUSEO ALL’APERTO DELLE 5 TORRI Passo Falzarego. Nella zona delle 5 Torri si insediò il Comando del gruppo di artiglieria da montagna. Qui furono dislocate le batterie di cannoni puntati contro le postazioni austriache del Lagazuoi e del Forte Tre Sassi. lagazuoi5torri.dolomiti.org

MUSEO ALL’APERTO DEL LAGAZUOI Passo Falzarego. Il museo è raggiungibile a piedi o con la veloce funivia. Grazie a moltissimi percorsi, si conoscono i retroscena di una guerra drammatica combattuta ad alta quota, unica nella storia dell’uomo. lagazuoi5torri.dolomiti.org

MUSEO ALL’APERTO DEL SASSO DI STRIA Passo Falzarego. La salita alla vetta può essere fatta camminando lungo le trincee o percorrendo la galleria Goiginger. lagazuoi5torri.dolomiti.org

Share

Comments are closed.