Wednesday, 19 December 2018 - 13:55

7 interventi: Alpinista vola sulla via dell’Ideale in Marmolada. Soccorsi in Valgrande una escursionista e il suo compagno. Recuperato anche zaino di un turista

Ago 11th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

soccorso suem 118 1

ALPINISTA VOLA SULLA VIA DELL’IDEALE

Rocca Pietore (BL), 11-08-15 Un alpinista bresciano, N.R., 36 anni, di Isorella, è volato prima del camino finale della Via dell’Ideale sulla Marmolada, facendo un pendolo e sbattendo sulla roccia. L’uomo è stato recuperato dal Pelikan di Trento e accompagnato all’ospedale di Cavalese, ferito in modo non grave. I suoi compagni di cordata, illesi, sono stati trasportati dall’eliambulanza al Rifugio Falier. Pronta a intervenire in supporto alle operazioni una squadra del Soccorso alpino della Val Pettorina.

ESCURSIONISTA RUZZOLA PER UNA VENTINA DI METRI

Canale d’Agorgo (BL), 11-08-15 Attorno alle 10.30 è scattato l’allarme per una escursionista toscana ruzzolata per una ventina di metri su un prato sassoso dal sentiero numero 703 delle Farangole, in Valgrande, vallata perpendicolare alla Val di Gares, che collega la Valle delle Comelle al Passo delle Farangole. L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, individuato il luogo dell’incidente, lungo un tratto dell’Alta via numero 2, ha sbarcato in hovering nelle vicinanze tecnico del Soccorso alpino, medico e infermiere dell’equipaggio che, raggiunta la ragazza, C.F., 22 anni, di Lamporecchio (PT), in compagnia di altre persone, le hanno prestato le prime cure, per poi caricarla in barella. Il personale sanitario è stato imbarcato nuovamente in hovering, mentre il soccorritore e l’infortunata sono stati recuperati con un verricello di 25 metri. La giovane, con un probabile trauma alla spalla, è stata accompagnata all’ospedale di Belluno.

 

VAL GRANDE: RECUPERATO ANCHE IL COMPAGNO DELL’ESCURSIONISTA INFORTUNATA

Canale d’Agordo (BL), 11-08-15 Alle 13.30 circa l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato nuovamente in direzione della Valgrande, verso il sentiero numero 703 delle Farangole, dove in precedenza era scattata l’emergenza per una giovane escursionista infortunatasi. Il compagno della ragazza, infatti, S.C., 29 anni, di Larciano (PT), che stava scendendo con altre persone verso valle, non era più in grado di proseguire, affaticato e in ansia per quanto accaduto. Individuato a 2.200 metri di quota, il giovane è stato recuperato dal tecnico del Soccorso alpino dell’equipaggio con un verricello di 10 metri e trasportato fino in Val di Gares, per essere imbarellato e accompagnato all’ospedale di Belluno per gli accertamenti del caso.

 

RECUPERATO LO ZAINO DI UN TURISTA

Canale d’Agordo (BL), 11-08-15 Mentre assieme a due amici, un uomo e una donna, stava scendendo da Forcella Stia verso la Valle del Focobon, a un turista tedesco è scivolato lo zaino, che è rotolato un centinaio di metri in un dirupo. Poiché all’interno erano conservati documenti, chiavi della macchina e beni personali, incapaci di raggiungerlo per la troppa esposizione, i tre hanno chiesto se fosse possibile aiutarli. Quattro soccorritori della Val Biois si sono quindi calati sulla verticale, hanno individuato e recuperato lo zaino e lo hanno riportato al proprietario, che ha potuto così riprendere il cammino verso il Rifugio Mulaz.

 

ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ SOTTO LA PUNTA NERA

Cortina d’Ampezzo (BL), 11-08-15 Partito da Passo Tre Croci, dopo aver raggiunto il Rifugio Vandelli, un escursionista di Pavia, B.P., 78 anni, ha iniziato la discesa dalla Punta Nera in direzione del Rifugio Tondi del Faloria. Essendosi però abbassato troppo, è finito bloccato tra i mughi lontano dal sentiero, incapace di tornare sui propri passi. Scattato l’allarme poco prima delle 18, in suo aiuto si è diretta una squadra del Soccorso alpino di Cortina. Due soccorritori lo hanno raggiunto e, dopo averlo aiutato nel percorso di avvicinamento alla jeep, circa 300 metri, lo hanno accompagnato all’ospedale, per un probabile trauma al gomito dovuto a una caduta.

 

RITROVATO ANZIANO A SAN VITO DI CADORE

San Vito di Cadore (BL), 11-08-15 Uscito dal luogo di villeggiatura questa mattina per una passeggiata, E.C., 82 anni, di Carpi (MO), a mezzogiorno non ha fatto rientro e sono state attivate le ricerche, che, poco prima delle 19, hanno coinvolto il Soccorso alpino di San Vito di Cadore. Fortunatamente due ragazzi che passavano lungo la strada sterrata di Col della Roa si sono imbattuti nell’anziano, disidratato e in stato confusionale, ma illeso. Raggiunto dai soccorritori in fuoristrada, l’uomo è stato accompagnato fino alla strada, dove sono arrivati l’ambulanza, diretta all’ospedale per gli accertamenti del caso, e i vigili del fuoco.

 

CADE DAL PARAPETTO AI CADINI DEL BRENTON

Sospirolo (BL), 11-08-15 Alle 18 circa il 118 è stato allertato per un incidente in Valle del Mis. Durante il giro dei Cadini del Brenton con un gruppo di persone, infatti, G.M.T., 49 anni, di Farra di Soligo (TV), era caduto da un parapetto, sbattendo la testa e finendo nell’acqua di una delle vasche. Aiutato da uno dei presenti, l’uomo si trovava sul bordo roccioso, quando tecnico del Soccorso alpino, medico e infermiere dell’equipaggio dell’elicottero del Suem di Pieve di Cadore sono stati sbarcati con il verricello nelle vicinanze. Prestategli le cure urgenti, l’infortunato è stato recuperato con un verricello di 30 metri e accompagnato all’ospedale.

 

Share

Comments are closed.