Friday, 21 September 2018 - 08:19

Interventi di sabato del Soccorso alpino

Ago 8th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

soccorso

ROTOLA PER UNA CINQUANTINA DI METRI NEL BOSCO

Seren del Grappa (BL), 08-08-15 Scivola nel bosco e rotola per una cinquantina di metri. È successo nel pomeriggio a G.D.O., 71 anni, di Sospirolo (BL), mentre si trovava in Valle dell’Albero, località Casoni Silvestri. Scattato l’allarme, l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha imbarcato due soccorrirori della Stazione di Feltre in supporto alle operazioni e ha sbarcato loro, il medico e il tecnico del Soccorso alpino dell’equipaggio calandoli nelle vicinanze. Imbarellato, l’infortunato, che aveva riportato contusioni varie, è stato recuperato con un verricello di una trentina di metri, dopo che i soccorritori avevano aperto un varco tra la vegetazione per facilitare la manovra, ed è stato trasportato all’ospedale di Feltre.

DUE MALORI NEL FELTRINO

Belluno, 08-08-15 Questa mattina una squadra del Soccorso alpino di Feltre ha raggiunto in jeep la croce della Perina, monte sopra Cesiomaggiore, per un escursionista colto da malore mentre si trovava con un amico. I soccorritori hanno quindi trasportato F.S., 50 anni, di Cesiomaggiore, fino all’ambulanza diretta all’ospedale. L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è invece intervenuto lungo il percorso della competizione Glory Trail, vicino a Forcella d’Avien, a Seren del Grappa, dove un atleta, F.F., 51 anni, di Pederobba (TV), si era sentito male. Recuperato con un verricello, l’uomo è stato accompagnato all’ambulanza.

 

SCIVOLA SUL GHIAIONE E SI INFORTUNA

Lozzo di Cadore (BL), 08-08-15 Attorno alle 11 il 118 ha allertato il Soccorso alpino del Centro Cadore per un escursionista infortunatosi sotto Pian dei Buoi. L’uomo, A.Z., 34 anni, di Villafranca Padovana (PD), stava percorrendo il sentiero numero 16 con la moglie, a circa 1.300 metri di quota, quando è scivolato all’altezza di un ghiaione ed è caduto sbattendo la spalla. Raggiunto da una decina di soccorritori, compresi medico e infermiere della Stazione, all’escursionista sono state prestate le prime cure. Dopo essere stato caricato in barella, l’uomo è stato calato con sistema lecchese per 200 metri, poi trasportato a spalla fino alla jeep e da lì all’ospedale di Pieve di Cadore, per una sospetta lussazione.

Share

Comments are closed.