Sunday, 16 December 2018 - 23:53

Coppa del mondo di paracadutismo: grande partenza dell’Italia. Al termine della prima giornata di lanci (2 serie) all’aeroporto”Arturo Dell’Oro, gli azzurri subito in testa

Ago 7th, 2015 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Riflettore

 

coppa del mondo paracadutismo 2015Belluno, 7 agosto 2015 – E’ subito grande Italia all’aeroporto “Arturo Dell’Oro” di Belluno dove, venerdì 7 agosto, è andata in scena la prima giornata del “Trofeo Città di Belluno”, competizione proposta dall’Associazione paracadutismo Belluno in sinergia con l’Aeroclub Belluno e valida quale quarto appuntamento della Coppa del Mondo.

Dopo le prime due serie, a guidare la classifica provvisoria è la prima squadra azzurra, composta da Francesco Gullotti, Fabio Filippini, Corrado Marchet, Paolo Filippini e Luigi Conga. Il quintetto di Italia 1 guida con 8 penalità, davanti a Slovenia (10 penalità). Sul terzo gradino del podio provvisorio, con 14 penalità, ci sono Italia 4, Oman 1, Polonia (Polish military team) e Italia 4.

Soddisfatto il capitano Jacopo Pagni, direttore tecnico della nazionale italiana. «L’appuntamento di Belluno ha raggiunto un valore di eccellenza assoluta e confrontarsi con i migliori team al mondo è sempre complesso. Quindi bene questa leadership al termine della prima giornata. Ma il cammino è ancora lungo e nelle prossime due giornate è ancora tutto possibile: basta sbagliare una serie per ritrovarsi a metà classifica anziché in testa».

«Le squadre favorite per la vittoria finale rimangono quelle pronosticate: Italia, Slovenia, Francia, Germania e Ungheria, anche se questi ultimi sono partiti un po’ in sordina. Forse anche a causa delle folate di aria che hanno caratterizzato questa prima giornata sono state molto difficili da interpretare e hanno reso ancora più complicato il compito dei lanciatori».

Tra le note da segnalare per quanto riguarda la prima giornata, c’è il fatto che per la prima volta la nazionale italiana presenta un team completamente al femminile, con tre atlete di esperienza e due debuttanti assolute a questi livelli. «Questo è un segnale della costante crescita del movimento in Italia, un segnale importante che ci fa guardare al futuro con ottimismo» dice ancora Pagni.

Soddisfatto della prima giornata di gare anche Corrado Marchet, impegnato nel doppio ruolo di coordinatore dello staff organizzativo e di atleta. «Per quanto riguarda l’organizzazione siamo in pochi ma stiamo facendo molto. Del resto lo staff è rodato e affiatato» afferma Marchet. «La prima giornata va in archivio con il segno più. Speriamo di continuare così anche nelle ultime due giornate. Anche il meteo finora ci sta dando una mano, l’auspicio è che il tempo non si guasti».

Le gare di Belluno proseguiranno sabato 8 e domenica 9 agosto (conclusione prevista attorno alle 12). Gli atleti protagonisti sono oltre 200, in rappresentanza di Italia, Croazia, Slovenia, Bosnia Erzegovina, Romania, Austria, Germania, Repubblica Ceca, Svizzera, Olanda, Finlandia, Canada, Stati Uniti, Polonia, Ungheria, Oman, Emirati Arabi Uniti, Bahrain, Qatar.

IL CALENDARIO DELLA COPPA DEL MONDO – Prima prova: Rijeka (Croazia): 12-14 giugno; seconda prova: Bled (Slovenia): 26-28 giugno; terza prova Peiting (Germania): 10-12 luglio; quarta prova: Belluno (Italy): 7-9 agosto; quinta prova: Thalgau (Austria): 4-6 settembre; sesta prova: Locarno (Svizzera): 18-19 ottobre.

Ulteriori informazioni: www.parawcs.com/belluno.

Share

Comments are closed.