Saturday, 22 September 2018 - 09:05

Frana in Cadore. Zaia: “Il governo destina 153 milioni al Veneto. Ma non basta, va interamente finanziato il Piano D’Alpaos da 3 miliardi”

Ago 5th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

 

Il ministro Galletti con il presidente della Regione Veneto Zaia

Il ministro Galletti con il presidente della Regione Veneto Zaia

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, accompagnato dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia, dal capo della Protezione civile nazionale Curcio, dal prefetto vicario di Belluno e dai sindaci della zona, ha visitato nella giornata di mercoledì l’area di San Vito di Cadore colpita da una devastante frana.

Galletti ha colto l’occasione per annunciare che giovedì stesso andrà in approvazione da parte del Governo il Piano Pluriennale Nazionale contro il dissesto idrogeologico, dotato di 600 milioni di euro immediatamente spendibili, dei quali 153 (103 immediatamente spendibili) per il Veneto, in virtù del fatto che sono già in fase avanzata le progettazioni contro il dissesto idrogeologico.

“Una dichiarazione che costituisce per me una doppia soddisfazione – ha commentato Zaia – perché non solo conferma la giustezza e la lungimiranza della Regione quando, nel 2010, presentammo il Piano D’Alpaos per 3 miliardi di euro per la messa in sicurezza dell’intero territorio veneto, ma anche che ci siamo mossi con efficacia amministrativa e capacità di spesa, tanto che oggi abbiamo già attivi 925 cantieri, molti dei quali terminati o in via di conclusione”.

“Ma non basta – ha aggiunto Zaia – perché, come dissi al Presidente Renzi presentandogli il Piano D’Alpaos, ritengo sia un nostro diritto che esso venga interamente finanziato, anche in considerazione del fatto che siamo la seconda Regione d’Italia a presentare un cospicuo residuo fiscale attivo (21 miliardi l’anno), tasse dei veneti che vanno a Roma e non tornano sotto forma di investimenti e aiuti e che devono invece poter essere usati per il Veneto e per i Veneti”.

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Yo, that’s what’s up truthfully.