Tuesday, 11 December 2018 - 08:55

Soccorritori in azione dall’alba al tramonto

Ago 4th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Suem (foto Alessandro Ganeo)

Suem (foto Alessandro Ganeo)

INTERVENTO IN CORSO SUI CADINI DI MISURINA

Auronzo di Cadore (BL), 04-08-15 ore 21  Il Soccorso alpino di Auronzo sta raggiungendo il Rifugio Carpi per valutare le modalità di intervento più opportune e sicure sul Campanile Dulfer, dove nel pomeriggio due alpinisti sono rimasti bloccati durante la calata negli ultimi due tiri delle doppie, a causa delle corde incastrate nella roccia. L’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano, fermato dal maltempo aveva già trasportato due soccorritori fino al Rifugio. Attualmente è in corso un temporale.

 

COPPIA BLOCCATA SULLA FERRATA, LA AIUTA UN ESCURSIONISTA IN TRANSITO

Cortina d’Ampezzo (BL), 04-08-15 Attorno alle 17.30, una coppia di escursionisti trevigiani, che stavano risalendo la ferrata della Tofana di Mezzo, ha contattato il 118, poiché per la stanchezza, perso l’orientamento e attardati, non era più in grado di proseguire. Quando uno degli elicotteri, prima tutti impegnati in altre missioni, si è liberato e avvicinato alla parete è stato però ostacolato dalle nubi basse di un imminente temporale ed è dovuto rientrare. Fortunatamente, un escursionista che stava percorrendo la stessa ferrata ha aiutato l’uomo e la donna a completare l’ultimo tratto e a raggiungere il Rifugio Cima Tofana.

 

DOPPIO ALLARME RIENTRATO PER BAMBINI PERSI DI VISTA

Belluno, 04-08-15 Nel pomeriggio il 118 è stato allertato due volte da due madri preoccupate per i rispettivi figli allontanatisi dalla loro sorveglianza. Nel primo caso, una mamma, che stava passeggiando con il figlio dodicenne in località Le Ante a Santo Stefano di Cadore, lo ha perso di vista senza più trovarlo. Il ragazzino è stato contattato al cellulare, ma a causa delle batterie scariche non era in grado di scaricare il link spedito dalla centrale operativa per risalire alle coordinate Gps. Sono quindi state inviate le squadre del Soccorso alpino della Val Comelico, ma fortunatamente l’allarme è rientrato quando il dodicenne è stato rintracciato dal fratello sulla strada. Verso le 18.30, un’altra madre, che si trovava in un’abitazione in località Villanova di Borca di Cadore, ha chiesto aiuto poiché stava cercando inutilmente il proprio bimbo di 7 anni da una quarantina di minuti. Allertati il Soccorso alpino di San Vito di Cadore e i vigili del fuoco, dieci minuti dopo l’emergenza è rientrata col ritrovamento del bambino da parte della mamma.

Share

Comments are closed.