Sunday, 24 June 2018 - 10:48

Tre interventi in montagna

Ago 2nd, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

soccorso suem 118 1PADRE E FIGLIA IN DIFFICOLTÀ SULLE MARMAROLE

Auronzo di Cadore (BL), 02-08-15 Dopo aver passato la notte al bivacco Voltolina sulle Marmarole, padre e figlia questa mattina, percorsa la cengia del Doge, dovevano scendere lungo la Val di San Vito, ma, dopo aver iniziato a camminare tra i mughi lungo una cengia, si sono persi e hanno contattato il 118 poco prima delle 18. L’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano ha effettuato una rotazione nel punto dove il papà di 53 anni e la figlia di 11 anni di Quero (BL) credevano di essere e non riuscendo a scorgerli ha trasportato in quota due soccorritori. Dopo un po’ i due escursionisti, che in realtà si trovavano in un punto diverso da quello pensato, sono stati contattati a voce e individuati dall’eliambulanza che li ha imbarcati e trasportati a valle. Pronti a intervenire anche altri cinque tecnici del Soccorso alpino di Auronzo e del Corpo forestale dello Stato.

 

ESCURSIONISTA BLOCCATO IN QUOTA DALLA PAURA

Cortina d’Ampezzo (BL), 02-08-15 Partito con un gruppo di amici da Val Travenanzes in direzione del Bivacco della Pace, arrivato a circa 2.800 metri di quota verso Forcella Ciase lungo il sentiero numero 17, un escursionista veneziano non è più stato in grado di proseguire, né di tornare sui propri passi, bloccato dalla paura su un tratto roccioso. Scattato l’allarme, in aiuto di F.P., 24 anni, di Quarto d’Altino, è decollata l’eliambulanza dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano. Una volta recuperato, il ragazzo è stato trasportato fino a Fiames, dove si trovava personale del Soccorso alpino di Cortina pronto a intervenire in supporto alle operazioni.

MALORE AL RIFUGIO GALASSI

Calalzo di Cadore (BL), 02-08-15 Nel pomeriggio il 118 è stato allertato per un escursionista che aveva accusato un malore al Rifugio Galassi. L’uomo, L.V., 71 anni, di Spresiano (TV), era arrivato ieri sera in Rifugio dopo diversi giorni di trekking accusando febbre e stanchezza. Poiché oggi le sue condizioni continuavano a non migliorare, è stato chiesto l’intervento del Suem, che ha inviato l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano, diretto, dopo aver imbarcato l’escursionista, all’ospedale di Pieve di Cadore per gli accertamenti del caso.

Share

Comments are closed.