Wednesday, 22 November 2017 - 22:28

Interventi del Soccorso alpino

Lug 31st, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

soccorso suem 118 1SCIVOLA E CADE NEL GRETO DI UN TORRENTE

Domegge di Cadore (BL), 31-07-15 Alle 15 circa un’escursionista ha chiamato il 118, impaurita e in difficoltá, poiché era scivolata in una scarpata e si stava aggrappando con una mano al ramo di un albero, mentre con l’altra teneva il cellulare, sospesa sopra il greto di un torrente. La centrale operativa si è fatta subito spiegare il percorso da lei seguito per cercare di capire il punto in cui potesse trovarsi. Dal racconto, S.C., 80 anni, di Venezia, parcheggiata l’auto appena dopo il ponte Borchie, lungo la strada che costeggiando il lago porta da Domegge a Lorenzago, aveva preso la strada forestale che sale tra il torrente Cridola e il Rio del Peron per poi girare a destra e comminare un’ora e mezza, si era persa ed era scivolata. Dalla sua descrizione doveva trovarsi quindi sopra il torrente Cridola e mentre le squadre del Soccorso alpino del Centro Cadore si avvicinavano, l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha iniziato a sorvolare l’area, senza però riuscire a individuarla tra la fitta vegetazione. L’eliambulanza ha poi effettuato la ricognizione sull’altro torrente e in quel momento l’anziana, che era in costante contatto telefonico con la centrale, ha lasciato la presa ed è ruzzolata, ma l’operatore al telefono ha distintamente sentito il rumore dell’elicottero e informato subito le squadre. Dodici soccorritori si sono quindi spostati in quel punto, azionando anche la sirena della jeep, finché la donna non li ha sentiti ed è stata ritrovata vicino all’acqua del Rio del Peron. La donna, infatti, all’inizio della sua passeggiata si era in realtà incamminata a destra e non a sinistra, smarrendosi sotto la strada che porta all’Eremo dei Romiti, sopra il torrente Rio del Peron. Prestatele le prime cure, i soccorritori la hanno imbarellata e sollevata con un contrappeso fino alla jeep, per poi accompagnarla all’ambulanza diretta all’ospedale di Pieve di Cadore. Per lei molta paura e diverse contusioni. Sul posto anche i vigili del fuoco.

 

CADE CON LA MOUNTAIN BIKE IN ZONA PIÈ TOFANA

Cortina d’Ampezzo (BL), 31-07-15 Attorno alle 13.30 è scattato l’allarme per un turista tedesco, C.H., 50 anni, caduto con la propria mountain bike lungo il sentiero numero 410 di Piè Tofana. Raggiunto da una squadra del Soccorso alpino di Cortina e della Guardia di finanza e dal personale medico dell’ambulanza che gli ha prestato le prime cure, l’uomo è stato imbarellato, caricato in jeep e accompagnato all’ospedale di Cortina con un sospetto trauma alla colonna

 

INTERVENTI IN COMELICO E A CORTINA

Belluno, 31-07-15 Verso le 11, l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato verso la Ferrata Roghel, Vallon di Popera, nel comune di Comelico Superiore, per un escursionista scivolato in un canalino del versante est. L’uomo, S.D., 61 anni, di Bollate (MI), è stato recuperato, assieme all’amico, utilizzando un verricello, per essere accompagnato all’ospedale di Cortina con una probabile frattura alla caviglia. Successivamente, dopo aver imbarcato un soccorritore di Cortina in supporto alle operazioni, l’eliambulanza è stata inviata dal 118 in Val Padeon, dove un escursionista di Bassano del Grappa (VI), L.B., 60 anni, a causa di un masso rotolatogli addosso, si era procurato una trauma al piede. Individuato lungo il sentiero numero 203 che porta all’attacco della Ferrata Dibona, l’uomo è stato caricato a bordo con un verricello e accompagnato al Codivilla.

 

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.