Tuesday, 21 November 2017 - 21:21

Vitalizi. Proposta di legge popolare del Movimento 5 Stelle, per abolizione del privilegio

Lug 29th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Jacopo Berti

Jacopo Berti

Una legge di iniziativa popolare per abolire i vitalizi. L’annuncia in una nota il capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Jacopo Berti, che in una nota dichiara che “i partiti non vanno contro la casta, ma i cittadini sì. Ecco la nostra arma di distruzione di casta, una legge di iniziativa popolare per abolire i vitalizi, firmata da più di 7 mila veneti. I partiti sono alle corde. L’ex assessore regionale Renato Chisso – spiega l’esponente pentastellato – potrà percepire tranquillamente il suo vitalizio da 80 mila euro e spiccioli all’anno, in barba alla tanto decantata legge regionale, che esclude l’assegno ai condannati in via definitiva per delitti contro la pubblica amministrazione. A salvare la paghetta di Chisso – precisa Berti – è il classico codicillo, che prevede l’applicazione della norma agli imputati condannati ad almeno tre anni di reclusione. E l’ex assessore, guarda caso, ha patteggiato una pena di 5 mesi e 10 giorni inferiore alla soglia prevista dalla normativa regionale. Gli uffici competenti dichiarano di avere le mani legate e non possono che ottemperare alla legge, e c’è il rischio che lo stesso passaggio tecnico risulti valido anche per l’ex presidente della Regione, Giancarlo Galan. E’ vergognoso. – commenta Berti – E poi ci si chiede perché i cittadini non abbiano fiducia nelle istituzioni. La casta non andrà mai contro la casta, i partiti non faranno mai una vera legge per abolire i loro stessi privilegi, compresi i vitalizi ai condannati. Noi l’abbiamo sempre sostenuto, è per questo che ci siamo portati avanti e già nei mesi scorsi il M5S veneto ha raccolto più delle 7 mila firme necessarie per presentare una legge di iniziativa popolare per abolire tutti i vitalizi, senza ‘se’ e senza ‘ma’. Primi fra tutti quelli ai condannati come Chisso e Galan.
Con noi – conclude l’esponente del M5S – entra in Regione una vera proposta di legge per abolire i vitalizi, una proposta scritta e supportata dai cittadini, con le loro firme. È la nostra arma di distruzione di casta. I partiti sono alle corde. Cosa faranno davanti alla richiesta dei veneti?”

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.