Tuesday, 21 November 2017 - 19:42

Elettrodotto. Il Comune di Belluno dice no al progetto Terna. I Comitati ringraziano: “Questa posizione rafforza il Comune capoluogo”

Lug 25th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Natura, ambiente, animali, Riflettore

consiglio comunale massaro“Siamo felici per la posizione assunta dal Comune di Belluno. Ringraziamo i consiglieri comunali che ieri hanno votato in modo unanime una delibera che riporta il contenuto già approvato nella mozione dell’anno scorso, la quale impegnava la giunta e il sindaco ad esprimere parere contrario a questo progetto, estremamente penalizzante per il Comune capoluogo e per tutta la provincia di Belluno”.

I Comitati civici della Valbelluna esprimono la loro soddisfazione per la posizione assunta dal Comune di Belluno.
“Il dibattito ha evidenziato molte lacune sulla comprensione e la visione completa dell’opera- affermano in una nota i Comitati – . Ponte nelle Alpi ha raggiunto un compromesso che penalizza più loro che altri, ma l’orgoglio di non ammettere una superficialità nella trattativa sta portando allo sfascio la politica locale.
La questione Terna sta evidenziando la debolezza politica del Bellunese, con soggetti che pensano solo al loro ruolo e non al bene collettivo.
E’ stato imbarazzante, ieri, vedere consiglieri comunali che per non affrontare il tema si sono assentati dall’assemblea, andando in osteria e lasciando così ai colleghi l’onere di prendere posizione su un progetto delicato e pieno di interessi.
Un tentativo di emendamento per indebolire la posizione del capoluogo è stato arginato, ora aspettiamo che dopo Limana, Trichiana e Belluno, che chiedono di riprogettare, si uniscano anche Mel, Lentiai, Feltre, Sospirolo, Sedico, Pieve di Cadore, Domegge, Calalzo, Vigo, Auronzo, Comelico Superiore, Comuni che verrebbero pesantemente penalizzati dalle scelte di Ponte nelle Alpi e Soverzene senza per altro che nessuno li abbia mai avvisati.
Un grazie al sindaco di Belluno Jacopo Massaro, che è riuscito a portare in porto una nave piena di falle. Questa delibera rafforza la posizione del Comune capoluogo –  concludono i Comitati civici della Valbelluna –  non la indebolisce come è stato sostenuto in consiglio. Forse qualcuno aveva paura di votarla, ma il capoluogo di provincia è Belluno, non Ponte nelle Alpi”.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.