Saturday, 18 November 2017 - 02:46

La Camignada poi siè Refuge del 2 agosto ad Auronzo verso il tutto esaurito: ultimi 200 pettorali

Lug 24th, 2015 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Pausa Caffè

 

Auronzo di Cadore (Dolomiti Bellunesi), 24 luglio 2015 – A poco più di una settimana dalla 43.ma edizione, la Camignada poi siè Refuge si avvia al tutto esaurito. Hanno infatti raggiunto quota 1.300 alla prova di corsa in montagna proposta, per il 2 agosto prossimo, dalla sezione di Auronzo del Club Alpino Italiano.

camignada auronzo (Cai Auronzo)Il limite massimo fissato dall’organizzazione, limite stabilito per garantire condizioni di sicurezza e logistiche ottimali, è stato fissato a 1500 concorrenti. I posti disponibili, dunque, sono duecento. Coloro che volessero partecipare all’edizione 2015 della Camignada potranno perfezionare la propria adesione andando sul sito internet www.caiauronzo.it entro venerdì 31 luglio, a meno che a quella data non sia stata raggiunta la quota massima.

La quota di iscrizione, pari a 38 euro (20 euro per gli under 14), dà diritto a usufruire dei servizi offerti (ad esempio i ristori lungo il tracciato e il pasta party all’arrivo) e al premio per ogni concorrente: anche nel 2015 è confermata la collaborazione con Montura. L’azienda specializzata in abbigliamento per la montagna e l’outdoor ha realizzato per i protagonisti della Camignada una maglia tecnica in cotone, elasticizzata e traspirante, adatta per gli sport all’aria aperta.

Per ogni concorrente che taglierà il traguardo posto all’interno del pala ghiaccio di Auronzo ci sarà inoltre la tradizionale medaglia di bronzo: quest’anno la medaglia, realizzata dalla fonderia Michielli di Vodo di Cadore, è dedicata alla ricostruzione del bivacco Fanton, la struttura sulle Marmarole per la quale il Cai d Auronzo ha proposto un concorso di idee e anche una raccolta fondi.

INFO TECNICHE – La Camignada 2015 si svolgerà su un tracciato modificato,anche se il chilometraggio e il dislivello non subiranno variazioni imporanti, rispetto al solito: a seguito del maltempo di inizio luglio che ha provocato delle frane in Val Giralba (chiusa da un’ordinanza del Comune), il percorso resterà invariato nella sua prima parte, con partenza da Misurina, passaggi per i rifugi Auronzo, Lavaredo, Locatelli e Piani di Cengia,ma cambierà nella seconda: dai Piani di Cengia ci si dirigerà verso i laghi di Cengia e la discesa attraverso la selvaggia Val di Cengia fino allo sbocco in Val Marzon. Un tratto di asfalto ancora in discesa e poi l’imbocco della nuova pista ciclabile lungo il fiume Ansiei che, dopo circa 8 chilometri, condurrà i partecipanti all’arrivo al palaghiaccio di Auronzo. I chilometri saranno 33, con dislivello positivo di 1200 metri e negativo di 2.100. Il via verrà dato alle 8. Il tempo massimo è fissato in dieci ore. Dalle 5.30 alle 7 di domenica 2 agosto, ad Auronzo – Piazza Vigo, sarà a disposizione degli iscritti che si saranno prenotati un servizio di autocorriera per il trasferimento a Misurina; l’organizzazione curerà anche il trasporto degli indumenti da Misurina ad Auronzo. Il servizio pullman, previa prenotazione è fissato in 5 euro.

Per tutti i dettagli: www.caiauronzo.it.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.