Tuesday, 21 November 2017 - 23:19

Sospetta frattura per una escursionista a Forcella Lagazuoi. Uomo in difficoltà sulla Tofana di Mezzo

Lug 20th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Forcella Lagazuoi

Forcella Lagazuoi

Belluno, 20-07-15  Poco prima delle 10, l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è stato inviato nei pressi di Forcella Lagazuoi, Cortina d’Ampezzo, dove un’escursionista di Brunico (BZ), A.G., 36 anni, si era procurata la sospetta frattura di una caviglia dopo essere scivolata. La donna, che si trovava con il compagno, è stata medicata e recuperata con un verricello per essere trasportata all’ospedale di Cortina.

Attorno alle 11.30 invece l’eliambulanza dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano ha soccorso F.D.R., 58 anni, di Crespino (RO), a circa mezz’ora di distanza dal Rifugio Padon, sul sentiero per Porta Vescovo. L’escursionista, con sospetto trauma alla caviglia, è stata accompagnata all’ospedale di Agordo. In entrambi i casi erano state preallertate le Stazioni del Soccorso alpino di competenza.

Verso le 13 un escursionista in difficoltà sul sentiero numero 407 della Tofana di Mezzo ha contattato il 118. Personale del Soccorso alpino di Cortina si è avvicinato al versante non riuscendo però a individuarlo. Richiamato, R.H., 54 anni, residente in Germania, ha spiegato bene il percorso fatto, ma di avere seguito una vecchia cartina che lo aveva portato lungo un sentiero difficile e a tratti non visibile. Decollato da Pieve di Cadore, l’elicottero del Suem ha sorvolato l’area, rintracciando l’uomo in un canalino del Valon de Ra Ola, verso Val Travenanzes, da dove il tecnico del Soccorso alpino dell’equipaggio lo ha recuperato con un verricello di 50 metri, per poi trasportarlo a valle.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.