Wednesday, 22 November 2017 - 22:28

Troppi 21 euro per una sosta breve all’aeroporto di Venezia, e scardina la sbarra. 45enne residente a Cortina indagato in stato di libertà

Lug 17th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

polizia cortinaD. P. R., quarantacinquenne nato a Bolzano e residente a Cortina D’Ampezzo, è indagato in stato di libertà per il reato dell’esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose” (art. 392 c.p.).

Questi i fatti.

Nel mese di marzo il Commissariato di Cortina d’Ampezzo veniva interessato dalla Polizia di Frontiera di Venezia la quale chiedeva di investigare al fine di individuare l’autore del danneggiamento di una sbarra di contenimento del parcheggio “sosta breve” presso l’aeroporto di Venezia, avvenuto ad opera del conducente di un veicolo che era stato ripreso dalle telecamere e che risultava intestato ad una persona verosimilmente residente in Cortina d’Ampezzo.

Venivano quindi effettuati alcuni accertamenti che portavano effettivamente al proprietario del veicolo il quale, invitato in Commissariato, riferiva di essere a conoscenza dell’accaduto in quanto raccontatogli da una persona di cui si avvale in occasione del trasferimento di persone da e per l’aeroporto di Venezia.

Convocato il presunto autore del fatto, subito ammetteva di essersi recato all’aeroporto di Venezia nella data e con il veicolo indicati, dove aveva fatto accesso al parcheggio “soste brevi”. Al momento di provvedere al pagamento della sosta, poiché gli veniva richiesto l’importo di €.21,00, da lui ritenuto ingiusto e troppo esoso, e dopo aver interloquito senza esito con i preposti tramite il citofono dell’uscita del parcheggio, scendeva dal mezzo e, piuttosto innervosito, spingeva con forza la sbarra fino scardinarla, così da permettere il passaggio del mezzo. Risaliva poi sul furgone e si allontanava.

A mente fredda l’uomo riconosceva di essere stato un po’ troppo irruento e si dichiarava pronto a risarcire il danno da lui procurato.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.