Tuesday, 21 November 2017 - 19:39

Frana Acquabona. Riaperta la statale per Cortina a senso unico alternato. Venerdì il ripristino delle due corsie. Riunione in Prefettura

Lug 9th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Palazzo dei Rettori sede della Prefettura

Palazzo dei Rettori sede della Prefettura

Si è tenuta questa mattina presso la Prefettura di Belluno la riunione con oggetto il movimento franoso avvenuto nella giornata di mercoledì lungo la statale n.51 di Alemagna in località Acquabona.

Alla riunione, presieduta dal vice prefetto vicario Carlo De Rogatis, hanno preso parte i sindaci di Cortina d’Ampezzo e San Vito di Cadore, i rappresentanti delle Forze dell’ordine, dei Vigili del fuoco, della Regione del Veneto, della Provincia di Belluno, di Anas, di Veneto strade, di Dolomitibus, della Regola proprietaria dei terreni.

L’incontro aveva, da un lato, lo scopo di fare il punto della situazione in ordine ai lavori di ripristino della viabilità interrotta e, sotto altro profilo, di esaminare la problematica geologica atteso che analogo fenomeno franoso, sia pure di minori dimensioni, aveva interessato lo stesso punto della SS 51 di Alemagna lo scorso mese di giugno.

Per quel che concerne la riapertura della strada statale, si rappresenta che già nel pomeriggio odierno il traffico è stato ripristinato, sia pure a senso unico alternato. Secondo le previsioni di ANAS S.p.A. la totale riapertura in ambo i sensi di marcia dovrebbe avvenire nella giornata di domani, prevedibilmente nel pomeriggio.

Per quanto riguarda, invece, le azioni di prevenzione e di protezione civile relative all’area interessata dal dissesto, è stata ribadita l’importanza di procedere quanto prima ad uno studio approfondito del fenomeno al fine di delineare il percorso per la realizzazione di opere di mitigazione del rischio.

Nell’immediatezza si è convenuto, quale azione di protezione civile, di costituire un apposito gruppo di lavoro, di cui farà parte anche la sezione protezione civile della Regione Veneto, per l’elaborazione di una procedura di emergenza da attivarsi in caso di pericolo sulla base dei bollettini meteorologici del CFD della Regione Veneto.

La prima riunione del gruppo di lavoro è programmata per la giornata di domani in Prefettura.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.