Wednesday, 22 November 2017 - 13:15

Referendum Grecia: per Berti (5stelle) è la vittoria di Davide contro Golia. Ora tocca al Veneto

Lug 6th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore
Jacopo Berti

Jacopo Berti

Intervenendo in commento al referendum che si è tenuto ieri, il capogruppo 5Stelle in Consiglio Regionale del Veneto, Jacopo Berti, ha affermato: “In Grecia ha deciso il popolo. Una cittadinanza giovane e informata che con quel ‘No’ alle banche, alla dittatura della Merkel e ai ricatti, ha detto ‘Sì’ al potere affidato nelle mani del popolo. Anche questa volta Davide ha sconfitto Golia, i cittadini hanno sconfitto le banche. E lo hanno fatto attraverso la democrazia diretta, il fondamento del Movimento che rappresentiamo e che abbiamo portato in Regione Veneto. Questo dimostra che il popolo è in grado di autodeterminarsi e conferma che il nostro progetto di restituire il potere nelle mani dei cittadini è possibile. Anzi, sta già avvenendo”.

Il leader dei 5Stelle in Veneto ha poi concluso: “Atene ci ha regalato per la seconda volta la democrazia, spetta a noi ora fare tesoro di questo dono e seguire il suo esempio facendo decidere la società veneta sulla propria autonomia attraverso il referendum. Matteo Salvini, il leader del partito che governa la Regione ha esultato, come pure noi abbiamo fatto, per la vittoria del ‘No’ al referendum greco. Io e i miei colleghi siamo stati a Milano, per incontrare i consiglieri lombardi che hanno fatto passare la stessa proposta in Regione, con Roberto Maroni. Il nostro invito a Luca Zaia e Roberto Ciambetti è di afferrare questo momento storico per la democrazia e l’autodeterminazione: vogliamo il nostro referendum, vogliamo che il potere sia nelle mani del popolo!”

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Panagopoulos, rappresentante di Syriza in Italia al patacca (Grillo) dopo l’annuncio della spedizione ad Atene col direttorio m5s (the fabulous five – LOL):
    ” Grillo, scherzi e populismo a parte in Grecia non si vota per l’euro ma contro l’austerità e la ricostruzione della nuova Europa dei suoi popoli, democratica, solidale e con una maggiore giustizia sociale”. Ti ricordo che al Parlamento Europeo il M5s siede non accanto ma di fronte a SYRIZA, con “razzisti e xenofobi”.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.