Saturday, 24 August 2019 - 09:23
direttore responsabile Roberto De Nart

Cultura estate con il Festival delle arti ( 25 giugno – 12 luglio) al Castrum di Serravalle a Vittorio Veneto

Giu 22nd, 2015 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Festival serravalleIl Festival di Serravalle con il 2015 si rinnova ed apre il cartellone, oltre che al teatro, anche alla musica, al cinema, alla letteratura, all’enogastronomia: vuole diventare una grande manifestazione culturale, un insieme di performance e di incontri, di presentazioni enogastronomiche ed eventi.
Il Festival si svilupperà in tre weekends a tema dal 25 giugno al 12 luglio 2015 nella splendida Serravalle di Vittorio Veneto  nella cornice del parco del Castrum.

Un ventaglio variegato che presenta nella sezione teatro attori di rilievo quali Titino Carrara  giovedì 25 giugno in La terra della mia anima di Carlotto, regia di Laura Curino, giovedì 2 luglio il duo comico Carlo&Giorgio in Visti da vicino e giovedì 9 luglio la compagnia Bel Teatro in Lo spirito giusto, uno spettacolo omaggio al vino.
É da sottolineare il ritorno al Festival di Antonio Salines, grande attore, amico di Vittorio Veneto e testimonial del Festival fin dall’edizione numero zero del 2002. Grande successo per la sua interpretazione nel 2003 di una straordinaria messa in scena delle Memorie di Adriano e nel 2008 de Il fantasma di Notre Dame. Sarà a Serravalle sabato 11 luglio alle ore 21 (e non 18.30 come indicato sul programma) con un recital di poesie Rapsodia in una notte di vento.

Ritorna la seconda edizione di GialloSerravalle, una giornata dedicata al giallo italiano a cui “Non esserci è un delitto”. Interverranno domenica 28 giugno dalle ore 16.30 il trevigiano Gian Domenico Mazzocato e Umberto Matino per La letteratura gialla in Veneto invece Gabriella Genisi, Veit Heinichen, Roberto Riccardi e Matteo Strukul saranno i protagonisti de La nuova generazione del romanzo noir.
Seconda edizione anche per Serravalleletteratur@ a cura di Arabella Bertola e Alessandro Cinquegrani. Domenica 5 luglio gli scrittori veneti Antonio Bortoluzzi, Matteo Righetto, Paolo Zardi (candidato al premio Strega),  Romolo Bugaro, Mauro Covacich (anche lui candidato al Premio Strega), Francesco Maino e Massimo Rizzante si confronteranno sulla realtà che ci circonda, sul Veneto che sta cambiando identità, sulla crisi socio-economica della nostra regione.

Per la sezione cinema è in programma una rassegna di tre film dedicata a Rodolfo Sonego, grande sceneggiatore veneto che visse nella Marca e che ha legato il suo nome a quello di Alberto Sordi.
In programma venerdì 26 giugno Una vita difficile con Alberto Sordi, regia di Dino Risi , venerdì 3 luglio La spiaggia con Martine Carol e Raf Vallone, regia di Alberto Lattuada e venerdì 9 luglio La ragazza in vetrina con Lino Ventura, regia di Luciano Emmer. Tutti films degli Anni Cinquanta /inizio Sessanta.

Per la musica tre generi diversi per i tre concerti in programma: musica classica sabato 27 giugno con il duo Guglielmo Pellarin,corno e Federico Lovato, pianoforte; sabato 4 luglio Dedalo Trio in concerto con Giorgio Susana, pianoforte, Elvira Cadorin, cantante, e Gianni Casagrande, percussioni mentre sabato 11 spettacolo musicale di puro divertimento con l’ Italian Crazy Band.

A conclusione dell’intero cartellone domenica 12 luglio Serravalle Slow a cura di Cristiana Sparvoli e Maria “Lalla” Segat con il patrocinio di Slow Food per Ritrovare i sapori perduti salvandoli dell’omologazione alimentare. Il mondo del cibo e del vino sta cambiando. Si sta facendo strada un maggior senso di responsabilità,  una presa di coscienza, un inno alla salvaguardia e al rispetto. Di questo nuovo sentire Serravalle Slow vuole essere partecipe e vuole prenderlo come progetto per il futuro di  Serravalle.
Interverranno: Bruno Bassetto, Gian Domenico Mazzocato, Maurizio Potocnik, Vladimiro Gobbo Pierchristian Zanotto, Renato Grando, Laura Solinas, Michele Romano, Omar Lapecia

Il Festival di Serravalle presenta una formula inedita tra gli eventi culturali del Veneto in cui le arti si mescolano e si fondono seguendo percorsi di contaminazione, di confronto e di provocazione. Il nuovo festival rappresenta il futuro, porta una ventata di innovazione e modernità in un contesto di grande importanza storica e artistica.

________________________________
Il Festival di Serravalle – Teatro al Castello, sotto la direzione artistica di Luisa Baldi e con il sostegno della Regione del Veneto, RetEventi 2015 della Provincia di Treviso, la Città di Vittorio Veneto e Fondazione Antonveneta giunge quest’anno alla sua tredicesima edizione con una crescente risonanza di pubblico e di critica, divenuto ormai un punto fermo nel panorama teatrale italiano. Si svolge da sempre all’interno del giardino del Castrum di Serravalle, una fortezza medievale circondata da mura merlate che è al centro dell’antico borgo di Serravalle e domina la città di Vittorio Veneto.

Negli anni al  Festival hanno partecipato i più importanti attori del teatro italiano: da Giorgio Albertazzi a Gabriele Lavia, da Antonio Salines a Beppe Barra, da Silvio Orlando a Natalino Balasso, da Ugo Pagliai a Carlo Simoni, da Monica Guerritore a Ottavia Fusco, da Mariangela D’Abbraccio a Debora Caprioglio, da Elisabetta Pozzi a Ivana Monti, ecc.
Per ulteriori informazioni   www.serravallefestival.it

Share

Comments are closed.