Saturday, 24 August 2019 - 09:42
direttore responsabile Roberto De Nart

Col Cavalier. Luca Barbini: ” Ora avanti con il potenziamento infrastrutturale”

Giu 15th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Luca Barbini

Luca Barbini

Belluno, 15 giugno 2015 – «Oggi è un giorno importante per la provincia di Belluno: l’apertura del traforo di Col Cavalier è una svolta positiva per l’intera viabilità perché permette di risolvere uno dei suoi punti critici e, quindi, di migliorare la competitività economica del nostro territorio. Adesso, però, teniamo alta l’attenzione, perché i problemi infrastrutturali non mancano».

E’ quanto dichiara il presidente di Confindustria Belluno Dolomiti, Luca Barbini, a margine dell’inaugurazione del tunnel di Col Cavalier, avvenuta oggi alla presenza del governatore Luca Zaia e di altri esponenti delle istituzioni locali e nazionali.

«Questa mattina – afferma Luca Barbini – c’è stato il taglio non solo di un nastro, ma anche di un traguardo significativo per l’intera provincia. E’ stata inaugurata infatti un’opera strategica, sulla quale c’è stata sin dall’inizio un’ampia condivisione. Proprio da qui bisogna ripartire: dalla necessità di stabilire in modo congiunto le opere prioritarie per il territorio, individuandone una alla volta e concentrando su quella gli sforzi e l’attenzione. Le divisioni e le recriminazioni locali, per quanto comprensibili, rischiano di non produrre altro che confusione, giustificando così le non scelte della politica».

«Il potenziamento infrastrutturale della nostra provincia – aggiunge il presidente di Confindustria Belluno Dolomiti  – è un obiettivo imprescindibile per la competitività economica delle imprese che qui operano. Oltre alla galleria di Coltrondo in Comelico, non mancano le opere da realizzare. Penso, ad esempio, al completamento del collegamento stradale tra l’Alpago e la Valsugana con la variante Anzù – Busche, al superamento del “collo di bottiglia” di Longarone, al miglioramento della viabilità per Cortina d’Ampezzo anche in vista dei mondiali di sci del 2021. Senza dimenticare il potenziamento della ferrovia e della banda larga, altri elementi dell’attuale debolezza del nostro territorio».

Share

Comments are closed.