Tuesday, 20 August 2019 - 11:38
direttore responsabile Roberto De Nart

Tavolo istituzionale a Trichiana. Donazzan: “Giornata bellissima, l’Ideal Standard c’è e produce”

Giu 8th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

 

Tavolo_Ideal_StandardSi è tenuto oggi a Trichiana (Belluno) il tavolo istituzionale di Ideal Standard a cui ha partecipato l’assessore veneto al lavoro, su incarico del presidente della Regione Elena Donazzan. Un tavolo definito “storico” dalle parti che porta alla sottoscrizione tra azienda e lavoratori di un verbale di impegni stringenti e dettagliati per il rilancio competitivo dello stabilimento bellunese, costituito da 13 punti vincolanti e 2 tabelle, una relativa al cronoprogramma degli investimenti, l’altra che definisce la parte economica e finanziaria in capo ai lavoratori.

“Seguo Ideal Standard da nove anni e ho vissuto ogni fase fianco a fianco dei lavoratori che si sono dimostrati responsabili e attaccati al proprio stabilimento, in una legittima difesa del posto di lavoro ma con una visione di rilancio per il futuro”, commenta l’assessore. “Nove anni di incontri sul territorio e al ministero dello Sviluppo economico, in un contesto di mercato sempre più difficile, che hanno portato a scelte coraggiose volte alla prospettiva futura e non solo al mantenimento dell’esistente. Dal 2008, inoltre, sono risultate pregevoli le rinunce da parte dei lavoratori a fronte degli investimenti favoriti anche dalla nostra amministrazione regionale come l’impianto di cogenerazione per l’abbattimento dei costi energetici. Tutto questo ha pesato nella decisione della multinazionale di restare a Trichiana e investire in un piano industriale che guarda al futuro”.

“È una giornata bellissima perché quanto raccolto oggi è il frutto del lavoro serio dell’azienda, della grande maturità e lungimiranza dei lavoratori e anche del ruolo della Regione del Veneto e dell’Unità di crisi di Veneto Lavoro. Insieme abbiamo segnato un modo innovativo e necessario in questi tempi di fare politiche industriali e la Regione c’è”, conclude l’assessore.

Share

Comments are closed.