12.7 C
Belluno
venerdì, 28 Febbraio, 2020
Home Prima Pagina Verifiche concluse al Dolomiti Historic. Sono 47 gli equipaggi che prenderanno il via...

Verifiche concluse al Dolomiti Historic. Sono 47 gli equipaggi che prenderanno il via sabato dal centro di Agordo: 23 nel rally storico, 2 autoclassiche e 22 nella regolarità sport

rally dolomiti historic CestenaroSi sono da poco concluse le operazioni di verifica del 4° Rally Dolomiti Historic e 4° Dolomiti Revival di regolarità sport che si sono svolte presso la Botol Car Service in località Valcozzena. Sono stati 47 gli equipaggi che hanno regolarmente verificato: 23 nel rally storico, 2 vetture “classiche” e 22 nella regolarità.
A tenere banco tra i conduttori è stata la situazione meteo che appare molto incerta con qualche temporale in previsione per il pomeriggio di sabato.
Pronostico molto incerto che a detta dei più, vede favoriti al successo finale i polesani Matteo Luise e Simone Stoppa che utilizzeranno l’Audi Quattro Gruppo B che portarono al successo a marzo nella gara di casa, il Città di Adria. A cercare di render loro la vita difficile ci proveranno certamente Paolo Baggio e Flavio Zanella con la Lancia Rally 037 Gruppo B, alla loro seconda esperienza al Dolomiti. Ma non nascondono velleità di puntare al successo Antonillo Zordan e Roberto Scalco con la Porsche 911 SC, e, sempre con le coupè di Stoccarda ma in versione RSR saranno da tener d’occhio Agostino Iccolti e Giampaolo Basso coi rispettivi navigatori Giuseppe Ferrarelli e Beppe Borgo. Possibili exploit sulle veloci prove dolomitiche, si possono attendere dalle agili Renalt 5 GT Turbo di Mauro Simontacchi e Loris Dalla Via e quella di Damiano Zandonà che ritrova Tania Haianes Bertasini alle note. Ma non sarà solo la caccia all’assoluto a tener banco viste le numerose sfide tra i piloti iscritti al Campionato Triveneto del quale il Dolomiti è la quarta gara. Tra le autoclassiche del periodo J2 al via l’Opel Kadett GSI di Montemezzo e Fiorin e la Peugeot 205 Rallye di Fiorot e Mambretti.
Promette scintille anche il Dolomiti Revival valevole per il Trofeo Tre Regioni con Maurizio Senna e Lorena Zaffani che utilizzeranno la BMW 2002 Tii in sostituzione della Volkswagen Golf Gti , Giordano Mozzi stavolta in coppia con Nicola Manzini sull’Opel Kadett Gt/e e Mauro Argenti con l’abituale coequipier Roberta Amorosa su BMW 1602: questi tre equipaggi sono sempre saliti sul podio delle tre precedenti gare della Serie. Da sottolineare la presenza di due equipaggi stranieri: uno su Lancia Beta Coupè proveniente dalla Polonia e l’altro su Skoda dalla Repubblica Ceca che torna al Dolomiti dopo l’esperienza dello scorso anno.
Tutto pronto, quindi per la gara che scatterà alle ore 7.31 dalla Piazza di Agordo e si giocherà lungo le quattro prove speciali “San Tomaso”, “Passo Duran”, “Digoman” e l’inedita “Valfiorentina”, quest’ultima breve ma spettacolare e che nel suo unico passaggio assegnerà al più veloce del Rally il “Dolomiti Motors Hero”, premio speciale che verrà conquistato anche dall’autore del rilevamento più preciso tra i regolaristi. Da ricordare per il rally, anche il premio speciale messo in palio da Giampaolo Basso per ricordare il suo navigatore Paolo Scattone prematuramente mancato lo scorso novembre e col quale si aggiudicò l’edizione 2012.

Share
- Advertisment -

Popolari

Due cadute dalla seggiovia nel comprensorio del Civetta

Val di Zoldo, 27 febbraio 2020  -  Due cadute a un'ora di distanza una dall'altra dalla seggiovia in Val di Zoldo, comprensorio del Civetta. La...

Incidente sul lavoro. Precipita da 6 metri, ricoverato all’ospedale di Treviso

San Gregorio nelle Alpi 27 febbraio 2020 - Grave incidente sul lavoro nel primo pomeriggio di oggi in via Cal Longa di San Gregorio...

Neri Marcorè al Comunale di Belluno il 15 aprile con il concerto-spettacolo “Le mie canzoni altrui”

Mercoledì 15 aprile (ore 21) Veneto Jazz porta al Teatro Comunale di Belluno il concerto-spettacolo di Neri Marcorè "Le mie canzoni altrui", una serata...

Coronavirus, contrordine. “Solo 116 positivi su oltre 6mila tamponi”, l’assessore regionale Lanzarin ridimensiona il caso

Venezia, 27 febbraio 2020  -  “Si sta decidendo in queste ore se reiterare l’ordinanza regionale per il coronavirus, ed eventualmente in quali termini. Ma anche...
Share