Tuesday, 20 August 2019 - 00:33
direttore responsabile Roberto De Nart

Ok della Provincia per l’albo e la Centrale unica di committenza

Mag 29th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Belluno, 29 maggio 2015 – In riferimento all’articolo pubblicato sull’edizione odierna de “Il Gazzettino” dal titolo “Sì alla stazione appaltante: ma manca il personale”, la presidente della Provincia di Belluno, anche in risposta alla richiesta di Confindustria Belluno Dolomiti, precisa quanto segue.

Daniela Larese Filon

Daniela Larese Filon

“La Provincia di Belluno ha formato dal 5 gennaio 2015 l’elenco previsto dall’art. 4 della L.R. 25/2014 delle aziende “locali” alle quali affidare con procedura negoziata lavori inferiori a un milione di euro. Ciò permette ai Comuni e alle loro Unioni di agevolare l’individuazione dei contraenti negli appalti pubblici, comunque nel rispetto della normativa europea sulla concorrenza. Il problema – sottolinea la presidente Daniela Larese Filon – è che sul territorio provinciale per talune tipologie di lavori non c’è un numero adeguato di ditte.
Ma quello che mi preme evidenziare con forza è smentire quanto affermato nell’articolo che la Provincia non sia in grado di istituire una stazione appaltante unica cui tutti i Comuni si possano rivolgere. Il 27 febbraio scorso, pur in una prospettiva incerta di disponibilità del personale che sta interessando la province, abbiamo costituito una Unità di progetto per attivare con gli enti locali interessati una Centrale unica di committenza rivolta prioritariamente agli appalti di forniture e servizi, quali ad esempio carburanti, assicurazioni e altri acquisti di materiali. Ad oggi hanno già aderito all’iniziativa quattro Comuni. Il personale della Provincia – continua la Presidente – al di là della costituzione della stazione unica appaltante, già da anni dà una mano, con professionalità, a particolari richieste da parte dei Comuni per servizi complessi, come ad esempio provvedimenti disciplinari, redazione di piani e di regolamenti”.

Share

4 comments
Leave a comment »

  1. Mha, é opportuno che il governo faccia chiarezza sulle province. Se continuerá ad esistere allora bisogna tornare a votare.

  2. Male che vada prendono tre-quattro consulenti esterni, come fanno con le relazioni geologiche. Tanto paga pantalone.

  3. Peccato che sono tutte forniture quelle citate dalla presidente che non necessitano di gare, perché’ sono centralizzate presso la Consip.

  4. Great job creating Ok della Provincia per l’albo e la Centrale unica di committenza –
    Bellunopress – Dolomiti – Bellunopress – Dolomiti.