Sunday, 25 August 2019 - 10:04
direttore responsabile Roberto De Nart

Fondi di confine: erogati ai comuni 3 milioni, pronti altri 6. Il Comitato paritetico ha approvato tutte le varianti e le proroghe

Mag 28th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Roger De Menech, deputato Pd

Roger De Menech, deputato Pd

Da novembre 2014 il Comitato paritetico ha erogato ai comuni di confine oltre 3 milioni di euro per l’avanzamento dei progetti approvati nel periodo 2010-2012. Dal giugno prossimo sono disponibili altri 6 milioni di euro relativi alla programmazione del biennio 2013-2014.

«Abbiamo accelerato lo sblocco dei finanziamenti delle gestioni passate», ricorda il presidente del Comitato, Roger De Menech. «Man mano che arrivano i rendiconti dell’avanzamento lavori, riusciamo a distribuire le risorse ai comuni».

Dal 1 di giugno sono pronti pagamenti per altri 6 milioni di euro. «Vogliamo chiudere rapidamente le pratiche pregresse», afferma il presidente, «perché ci dobbiamo concentrare sulla programmazione successiva a cui daremo un’impronta molto innovativa. La ripresa economica potrebbe consolidarsi e pensiamo di utilizzare queste risorse per aumentare l’attrattività e la competitività dei nostri territori di montagna».

Il Comitato ha intanto redatto e pubblicato il bando per il biennio 2013-2014. Il termine per la presentazione dei progetti scade il 1 giugno e quindi c’è la piena disponibilità di ulteriori 48 milioni di euro. Le nuove regole di gestione del fondo stabiliscono infatti che ciascuno dei 48 comuni di confine ha a disposizione 500 mila euro l’anno per progetti e lavori individuali.

Sempre rispetto ai progetti del periodo 2010-2012, il Comitato ha approvato tutte le varianti ai lavori proposte dai Comuni e concesso le proroghe ai soggetti che ne avevano fatto richiesta.

Share

5 comments
Leave a comment »

  1. Le famose Marchette De Menech degne figlie della prima repubblica

  2. Sia lode a Demenech al PD ! Amen

  3. finanzierei il treno delle dolomiti e la progettazione esecutiva della prima tratta feltre-valsugana.

  4. Vogliamo fatti, parole in campagna elettorale ormai ci fanno un baffo….
    Urgenza al tunnel per la VAL COMELICO, abbiamo una strada da terzo mondo!!!!!!!!
    Potenziamento della tratta ferroviaria per Calazo con sbocco in Alto Adige, con treni adeguati e non convogli ripittati di oltre 40 anni, che sulla tratta da Venezia o da Padova si fa prima con un carro trainato da cavalli!!!!! Questa è la politica Veneta per le zone disagiate della montagna…..Siamo ritornati ai tempi del dopoguerra, questa purtroppo è la verità dei fatti attuali!!!!!
    Buonagiornata a tutti, sperando che dall’alto qualcuno illumini chi di competenza…

  5. ma che strano, domenica ci sono le elezioni…