6.8 C
Belluno
giovedì, 27 Febbraio, 2020
Home Meteo, natura, ambiente, animali Apaca e Movimento antispecista firmano l'accordo in materia di maltrattamenti di animali....

Apaca e Movimento antispecista firmano l’accordo in materia di maltrattamenti di animali. Cristiano Fant: “Chiunque può denunciare situazioni di maltrattamento alle Forze dell’ordine o alle associazioni animaliste”

apacaE’ stato firmato oggi l’accordo in materia di maltrattamenti tra Apaca onlus e il MovimentoAntispecista Bellunese-Siamo Tutti Animali onlus.
Entrambe le associazioni di volontariato sono da sempre attive sul fronte della lotta ai maltrattamenti, ma l’accordo crea una sinergia nuova in grado di valorizzare al massimo le attività di ciascuna delle due onlus. Apaca – che è molto conosciuta e apprezzata in provincia per l’attività del rifugio in area aeroporto a Belluno- mette in campo la propria esperienza ultra ventennale nell’accoglienza e nel recupero dei cani abbandonati o maltrattati e si impegna, pertanto, a raccogliere le segnalazioni e le denuncie di maltrattamenti e ad affidarne la gestione a Siamo Tutti Animali. L’Associazione presieduta da Cristiano Fant è attiva da pochi anni, ma è diventata ormai non solo un punto di riferimento per chi vuol denunciare fatti o situazioni di cattiva detenzione o maltrattamento di qualsiasi specie animale, ma anche un interlocutore credibile delle autorità e degli enti preposti al controllo.

“L’idea di metterci insieme – dice Tamara De Cian, presidente di Apaca – è nata dalla necessità di coordinare le nostre attività e dar vita a uno sportello efficiente al quale chiunque possa rivolgersi, preferibilmente non in forma anonima, per denunciare fatti e situazioni che ritiene configurino maltrattamento di un animale. Siamo Tutti Animali è il partner migliore in questo ambito, perchè è un’associazione molto attiva e molto preparata ad analizzare e gestire i vari contesti di presunti maltrattamenti, mentre il nostro rifugio è il luogo più indicato per ospitare i cani eventualmente sequestrati dalle autorità a seguito dell’azione di denuncia.”
Ma come si fa a segnalare una situazione di maltrattamento o presunta tale?
cristiano fant“Chiunque può denunciare o segnalare una situazione che a suo parere configura maltrattamento di un animale – dice Cristiano Fant, presidente di Siamo Tutti Animali- e può rivolgersi a tutte le forze dell’ordine, nessuna esclusa, che hanno il dovere di intervenire. Se lo si desidera si può contattare anche una associazione animalista, come la nostra o come Apaca, che seguirà la vicenda.

Ed è importante sapere che non solo l’atto violento contro l’animale è da ritenersi un maltrattamento: denutrizione, spazi di vita angusti, luogo di detenzione costantemente sporco, mancanza di acqua e cibo e quant’altro risulti “stonato” al buon senso civico sono da ritenersi condizioni di maltrattamento.”

Share
- Advertisment -

Popolari

Due cadute dalla seggiovia nel comprensorio del Civetta

Val di Zoldo, 27 febbraio 2020  -  Due cadute a un'ora di distanza una dall'altra dalla seggiovia in Val di Zoldo, comprensorio del Civetta. La...

Incidente sul lavoro. Precipita da 6 metri, ricoverato all’ospedale di Treviso

San Gregorio nelle Alpi 27 febbraio 2020 - Grave incidente sul lavoro nel primo pomeriggio di oggi in via Cal Longa di San Gregorio...

Neri Marcorè al Comunale di Belluno il 15 aprile con il concerto-spettacolo “Le mie canzoni altrui”

Mercoledì 15 aprile (ore 21) Veneto Jazz porta al Teatro Comunale di Belluno il concerto-spettacolo di Neri Marcorè "Le mie canzoni altrui", una serata...

Coronavirus, contrordine. “Solo 116 positivi su oltre 6mila tamponi”, l’assessore regionale Lanzarin ridimensiona il caso

Venezia, 27 febbraio 2020  -  “Si sta decidendo in queste ore se reiterare l’ordinanza regionale per il coronavirus, ed eventualmente in quali termini. Ma anche...
Share