Sunday, 18 August 2019 - 21:36
direttore responsabile Roberto De Nart

Moretti, Bard, Dorfmann: siglato l’accordo elettorale

Mag 6th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

buzzo moretti marmolada dorfmannE’ stato siglato questa mattina ad Agordo l’accordo elettorale tra la candidata alla presidenza della Regione Veneto, Alessandra Moretti, e il Movimento Bard Belluno Autonoma Regione Dolomiti; a sostenere l’importanza del documento, anche l’europarlamentare Herbert Dorfmann, forte dei 10mila voti ottenuti alle Europee 2014.
“Con gli accordi a livello nazionale e regionale, riporteremo la rappresentanza dei bellunesi in Provincia, e con l’elettività otterremo anche le risorse necessarie per gestire le competenze che lo Statuto Veneto assegna al Bellunese”: questo il commento dei candidati Alessandra Buzzo, Andrea Bona e Danilo Marmolada.
“Un accordo per una montagna aperta al mondo, viva e sostenibile”: questo il commento post-firma di Alessandra Buzzo. “Riportare l’elettività alla Provincia è il primo passo per una montagna e un territorio veramente autonomo, che può guardare con fiducia e speranza a un nuovo futuro”.
Da Danilo Marmolada arriva la nuova accelerata: “Serve autonomia subito, per difendere le terre alte e tutelare le minoranze. La rappresentatività che potranno avere i territori della montagna bellunese consentirà di salvare dallo spopolamento e dall’abbandono le aree più disagiate.
Andrea Bona ha sottolineato l’assetto della “nuova” Provincia elettiva: “I bellunesi torneranno ad essere rappresentati; il nuovo assetto provinciale prevede una riorganizzazione per vallate, ed ogni realtà avrà la sua giusta rappresentanza”.
“Nelle ultime settimane, ho visitato queste terre e ho visto che c’è necessità di autonomia. – commenta la candidata Alessandra Moretti Autonomia per me significa dare potere e risorse ai territori per gestirsi: questi paesi senza servizi, senza scuole, senza strade, rischiano di svuotarsi in pochi anni”.
A dare ulteriore peso all’accordo c’è la firma di Herbert Dorfmann: “Questo è un territorio che ha bisogno di autonomia. Questo documento è fondamentale per ridare dignità al Bellunese; le autonomie in Italia funzionano con competenze, risorse, ma anche capacità di gestione, ed il sostegno mio e dell’SVP va proprio in questa direzione: l’autonomia altoatesina può e deve essere da esempio al Bellunese”.

Share

13 comments
Leave a comment »

  1. Per trasparenza e correttezza sarebbe auspicabile che questo “Accordo” venga pubblicato ,nel suo testo originale e completo, al più presto in modo tale che tutti i cittadini ne possano avere la giusta contezza.
    Inoltre, piccola curiosità, ma l’accordo non era già stato siglato il 14 aprile u.s. in quel di Roma? non bastava quel passaggio ben più autorevole ( ndr. considerati i firmatari) ? non doveva essere presentato, a garanzia prima del deposito delle liste elettorali, una proposta di legge ad hoc?

  2. Renzi, Boschi, Moretti, Dorfmann, De Menech, Reolon & C. stanno prendendo un granchio colossale.
    Credono che il Bard ultimo modello sia il vecchio Bard delle 19.000 firme, dei 10.000 voti all’Svp.
    Non si sono accorti che nel frattempo la base ha abbandonato un Bard sempre più appiattito sulle posizioni del Pd, padre della demolizione della Provincia con la legge Delrio, e sempre meno alla ricerca della rappresentatività territoriale, al di fuori di scemi politici nazionali.
    Il Bard attuale va disperatamente alla ricerca di iscrizioni o reiscrizioni, già calate vertiginosamente dallo scorso settembre.
    Un Bard che ha visto desolatamente vuote le sale degli incontri e delle assemblee vallive.
    Sarà un brutto risveglio per il Pd e la morte del Bard.

  3. Errata corrige: “al di fuori degli schemi politici nazionali”.

  4. mi sembrava lo schema giusto: come la svp ci allea con chi è al governo

  5. Strano… si direbbe che una terra così ricca di fini analisti politici e strateghi dotati di capacità divinatorie, non dovrebbe versare nelle condizioni che sono sotto gli occhi di tutti…

  6. a me sembra chiaro e limpido e mi piace

  7. perfettamente in linea con quello che fanno tutti i partiti autonomisti delle altre regioni italiane… e cioè accordi elettorali con chi è al governo (destra o sinistra non cambia nulla) in cambio di benefici per il territorio che rappresentano: in altre parole: quello che la politica bellunese finora non è mai riuscita a fare… e i risultati li abbiamo sotto gli occhi.

  8. il FARD con la Moretti : il partito giusto al posto giusto per prendere la tranvata che si merita alle regionali

  9. Il fatto è che il Bard non ha voluto cercare di diventare la Svp bellunese, ma solo una costola del Pd.

  10. e daje co sto troll den falso merovingio…ma va a laurà inveze de scriver a vanvera !
    deh occhiaperti, atu pi tirà via le fette de mortadella??

  11. bell’accordo (del menga), “inaspettato” direi, visto che il BARD ha come ideologo uno che fa parte del direttivo del PD (e che casualmente in questi momenti non appare); ma ai bellunesi piace troppo farsi prender in giro da tutti.

  12. Tutti i gruppi autonomisti locali fanno accordi con il governo nazionale.

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2013/01/15/Svp-Pd-accordo-coraggioso_8075974.html

  13. Bard e Svp, un accostamento improponibile ad oggi.