9 C
Belluno
mercoledì, 26 Febbraio, 2020
Home Prima Pagina Appello dell'alpinista Fausto De Stefani per un aiuto diretto al Nepal

Appello dell’alpinista Fausto De Stefani per un aiuto diretto al Nepal

Fausto De Stefani
Fausto De Stefani

Fausto De Stefani, fotografo e alpinista, noto per aver salito tutte le 14 vette oltre gli 8.000 metri, da sempre impegnato in progetti umanitari e di tutela ambientale, è il promotore del progetto in Nepal della Fondazione Senza Frontiere ONLUS.

Fausto De Stefani in collaborazione con la Fondazione Senza Frontiere di Castel Goffredo ha realizzato il progetto Rarahil Memorial School, una serie di edifici a Kirtipur, cittadina a 15 km da Katmandu, che ospitano circa 1000 studenti orfani. La Rarahil Memorial School è costituita da una cucina per comunità, una mensa, nuovi laboratori artigianali, un convitto e un dispensario medico, divenuti in questi giorni luogo di assistenza e sostegno indispensabili per la popolazione drammaticamente colpita dal terremoto che ha messo in ginocchio il paese Himalayano.
Le strutture, essendo state costruite a regola d’arte rispettando tutti i criteri antisismici, sono uscite infatti indenni dal sisma e in questi giorni sono così divenute luogo di soccorso, di aiuto e di assistenza per i piccoli nepalesi. Le attivita’ didattiche sono state infatti momentaneamente interrotte per garantire l’erogazione di 10.000-15.000 pasti al giorno, in modo da poter aiutare il maggior numero di persone possibile.

Per questo Fausto De Stefani lancia un appello di solidarietà: “E’ fondamentale intervenire in tempi rapidi per dare un aiuto diretto ai piccoli nepalesi – chiarisce l’uomo di montagna, che in carriera ha scalato tutti gli 8.000 della terra e oggi lavora a sostegno dei bambini -. Le nuove strutture della scuola, costruite con i criteri antisismici occidentali, hanno retto al terribile sisma e sono diventate un importante presidio medico per il primo soccorso e per la distribuzione alimentare di migliaia di pasti caldi al giorno. La Fondazione ha al momento destinato all’emergenza terremoto circa 30.000 Euro, il denaro raccolto per il progetto di realizzazione di una struttura sportiva polivalente e di un’area verde attrezzata per i piccoli studenti che frequentano la Rarahil. Ora c’è urgente bisogno di generi di prima assistenza da acquistare in loco per continuare a garantire aiuto: in questi giorni il prezzo del riso in Nepal è addirittura quintiplicato e bisognerebbe riuscire a trovare un canale per acquistare il riso dall’India o dal Bangladesh”.
A sostegno dell’iniziativa vi sono molte persone, aziende private ed enti che hanno appoggiato il progetto “Rarahil”, tra questi anche la Provincia autonoma di Trento, varie associazioni alpinistiche e Comuni come quello di Borgo San Dalmazzo.
Fausto De Stefani prosegue nel suo appello: “In questi giorni ho preso contatti con Emergency e con Cecilia Strada per creare una collaborazione e trasformare uno dei sei edifici della scuola in centro di assistenza sanitaria. Ora servono fondi per acquistare cibo e tende e per questo è necessario lo slancio di generosità e di solidarietà di quanti hanno imparato a vivere la montagna nella sua bellezza e purtroppo anche nella sua anche tragica esistenza”.
Di qui l’appello anche ai bellunesi, che hanno appoggiato già in passato la scuola di Fausto De Stefani, a sostenere la popolazione nepalese con aiuti diretti al progetto Rarahil Memorial School gestiti da chi conosce la montagna e la solidarietà, senza intermediazioni.
E’ possibile effettuare versamento con causale “Contributo Nepal – pro terremoto” su uno dei seguenti conti corrente:
FONDAZIONE SENZA FRONTIERE – ONLUS
BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CASTEL GOFFREDO (MN)
IBAN: IT 27 M 08466 57550 000000008029
UNICREDIT BANCA FILIALE DI CASTEL GOFFREDO (MN)
IBAN: IT 79 Y 02008 57550 000101096404
C/C POSTALE 14866461 intestato a:
FONDAZIONE SENZA FRONTIERE ONLUS
Via S. Apollonio, 6 – 46042 CASTEL GOFFREDO (MN)
CF: 90008460207

Share
- Advertisment -

Popolari

Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”: pubblicato il bando della 38ma edizione

Quest'anno è possibile concorrere per le sezioni della II terna: “Alpinismo: imprese, vicende storiche, biografie e guide”, “Ecologia e paesaggio”, “Artigianato di tradizione”. Il...

Corona virus, località turistiche venete sicure. De Carlo: “Panico avvantaggia Paesi esteri. Altissimo livello dei controlli, la precauzione produce sicurezza”

Perché rinunciare a un fine settimana in spiaggia e continuare, invece, a chiudersi nei centri commerciali? Se lo chiede il deputato e segretario regionale di...

Coronavirus. Allestite 56 tende attrezzate presso 26 ospedali, 2 Belluno e 2 a Feltre

Venezia, 26 febbraio 2020  -  Presso 26 ospedali del Veneto, la Protezione Civile regionale sta completando in queste ore l’allestimento di 56 tende pneumatiche (vedi...

Corona-virus. Massaro propone all’Anci il rinvio delle scadenze fiscali: «L’allarmismo mette in ginocchio il turismo»

Belluno, 26 febbraio 2020  -  Non c'è solo l'allerta sanitaria nei pensieri del sindaco di Belluno per quanto riguarda la diffusione del Coronavirus: il...
Share