Tuesday, 20 August 2019 - 01:11
direttore responsabile Roberto De Nart

Renzi? No grazie! L’alternativa necessaria. Maurizio Acerbo (commissario PRC per la Federazione di Venezia): “ogni successo del PD sarà usato contro i lavoratori, la democrazia, i diritti sociali”

Mag 1st, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore
Laura Di Lucia Coletti

Laura Di Lucia Coletti

Il segretario nazionale di Rifondazione comunista Paolo Ferrero sarà a Marghera domenica 3 maggio per un’iniziativa a sostegno della lista L’Altro Veneto. Ora Possiamo! e della candidata presidente Laura Di Lucia Colletti.
L’assemblea pubblica con Ferrero si terrà presso la sala consiliare del municipio di Marghera alle ore 10 e sarà un’occasione per chiarire e approfondire la posizione del PRC sulle imminenti elezioni regionali e comunali nel quadro della fase difficilissima che vive la democrazia nel nostro paese.
Il titolo della manifestazione è “L’alternativa necessaria”, quella che chi è di sinistra ha il dovere di costruire in alternativa alla destra populista di Salvini e a quella dei “poteri forti” di Renzi.
Rifondazione Comunista in Veneto come in tutte le altre regioni che vanno al voto promuove, partecipa e sostiene liste e candidati in alternativa a quelle del PD di Renzi.
“Abbiamo rifiutato qualsiasi accordo di convenienza con il centrosinistro renziano – spiega Maurizio Acerbo, commissario PRC per la Federazione di Venezia – perché non si può anteporre l’interesse di bottega e il cadreghino a quello di una battaglia politica chiara contro questo governo.
L'altro Veneto ora possiamoRifondazione Comunista è presente con propri candidati in tutte le circoscrizioni nella lista L’Altro Veneto. Ora Possiamo!
I fatti degli ultimi giorni con la fiducia sull’Italicum, una legge elettorale peggiore della “legge truffa” di Scelba, confermano il nostro giudizio sul PD di Renzi e l’attacco che conduce alla democrazia, ai diritti dei lavoratori, allo Stato sociale, alla scuola pubblica.
Le prossime elezioni regionali saranno il primo test per il leader che sta distruggendo la democrazia parlamentare e che ha raso al suolo lo Statuto dei Lavoratori e sostenere la Moretti significa votare per Renzi e la sua politica.
Alle comunali di Venezia confermiamo il nostro sostegno al candidato sindaco Felice Casson perché la sua non è – per profilo e storia personale – una candidatura che possa essere assimilata al renzismo. Abbiamo apprezzato e sostenuto Casson sia nel suo impegno veneziano che come senatore che ha tenuto una posizione di dissenso su leggi come il Jobs Act o sullo stravolgimento della Costituzione.
Crediamo che la nostra posizione di netta alternativa alla Moretti e di sostegno di Casson sia perfettamente comprensibile a tutti gli elettori di sinistra veneziani che lo hanno votato alle primarie.
Riteniamo che l’alleanza col PD sia possibile ormai solo in circostanze eccezionali come quelle determinatesi con la candidatura di Felice Casson.
Per il resto – conclude Maurizio Acerbo, commissario PRC per la Federazione di Venezia – la Sinistra non può che schierarsi per l’alternativa ritenendo che ogni successo del PD sarà usato contro i lavoratori, la democrazia, i diritti sociali”.

Share

Comments are closed.