Saturday, 15 December 2018 - 14:04

Ex consiglieri regionali contro il mini-taglio dei vitalizi del 5%. Anche due bellunesi firmano il ricorso. Barbara Lando e Luca Salvioni (M5S): “Siamo indignati, questi privilegi vanno aboliti”

Feb 28th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

luca salvioni barbara lando“Apprendiamo dalla stampa che 60 ex consiglieri regionali, tramite lo studio legale Paniz di Belluno, hanno presentato ricorso contro il taglio ai propri vitalizi. La norma in questione dispone la riduzione, a partire dalla mensilità di gennaio 2015, dell’importo lordo mensile del vitalizio degli ex consiglieri e degli ex consiglieri titolari di altri assegni con un reddito superiore a 29.500 euro annui lordi. Il “taglio” è temporaneo, sarà applicato per due anni, e varia a seconda del reddito. Chi ha un vitalizio fino a 2mila euro al mese dovrà rinunciare al 5% (in pratica 100 euro al mese). Chi prende da 4.000 a 6.000 euro al mese dovrà rinunciare a 260 euro più una quota pari al 10% sulla parte eccedente i 4.000 euro.

Come portavoce del Movimento 5 Stelle – dichiarano Barbara Lando e Luca Salvioni,  candidati consiglieri alla Regione Veneto per il Movimento 5 Stelle –  e ancor prima come cittadini, siamo indignati davanti a questa prova di forza da parte di persone a dir poco privilegiate.

Nel bellunese due nomi suscitano la nostra indignazione: Floriano Pra’, ex consigliere regionale con un vitalizio di 4.114 euro al mese, e Giovanni Crema, che come ex consigliere regionale percepisce un vitalizio di circa 1.836,27 euro e come ex deputato uno di 4.098,40 euro, per un totale di 5.934,27 euro al mese.

Il contributo temporaneo richiesto agli stessi è irrisorio, ma questi signori non vogliono mollare neanche un centesimo! Cosa dovrebbero dire gli esodati, i pensionati al minimo, i colpiti dalla scellerata riforma Fornero, che avranno un futuro con pensioni da fame?

Ogni anno la regione Veneto spende di più in vitalizi (11,2 milioni di euro) che di stipendi ai consiglieri regionali (9 milioni di euro). I vitalizi lieviteranno a quasi 13 milioni nel 2016, e i condannati come Galan prenderanno 3750 euro/mese netti e Giampietro Marchese 2850 euro/mese.

Come Movimento 5 Stelle ci impegneremo appena entrati in regione ad abolire i vitalizi; già prima che questi ex consiglieri facessero ricorso contro i pochi euro di taglio ai loro benefit, il Movimento 5 Stelle ha lanciato una petizione online illustrando l’iter normativo per arrivare all’abolizione di questa vergogna.

E’ possibile sottoscrivere la petizione a questo link: https://www.change.org/p/cittadini-veneti-abolizione-dei-vitalizi-ai-politici-del-veneto

Una regione dove il suo passato costa più del suo presente non ha futuro”.

 

Share

3 comments
Leave a comment »

  1. VERGOGNATEVI!!!

  2. Come dire: “I senza vergogna!”

  3. Demenza senile. Curiamoli.