Friday, 22 June 2018 - 19:09

Marco Baldovin eletto alla presidenza della Piccola impresa

Feb 20th, 2015 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina
marco baldovinInnovazione, accesso ai fondi comunitari e sinergie tra le Pmi di montagna di province diverse. Sono queste le tre priorità di Marco Baldovin, il nuovo presidente della Piccola Impresa di Confindustria Belluno Dolomiti, eletto dal Consiglio nei giorni scorsi, sarà affiancato dal vice Sandro Da Rold. Amministratore dell’omonima azienda di famiglia attiva da mezzo secolo nel settore del legno, cinquantatre anni e una laurea in scienze forestali, Baldovin prende il posto di Paolo Montagner, resterà in carica per quattro anni ed entra di diritto nella nuova Giunta esecutiva dell’associazione presieduta da Luca Barbini.

«Intendo proseguire con il lavoro svolto da chi mi ha preceduto – afferma il nuovo presidente della Piccola Impresa – in particolare su tre punti che ritengo particolarmente rilevanti per le nostre aziende. Il primo riguarda l’innovazione di processo e di prodotto, che non interessa esclusivamente l’aspetto tecnologico. La mia esperienza personale mi insegna che dallo scambio di idee, esperienze e professionalità possono nascere soluzioni innovative anche in un settore maturo come il legno. Il secondo obiettivo che voglio perseguire è invece relativo all’accesso ai bandi europei da parte delle nostre imprese, anche utilizzando e valorizzando il servizio dedicato che abbiamo attivato in associazione». «Infine – afferma ancora Marco Baldovin – ritengo utile e necessario proseguire nel confronto tra aziende che operano in territori omogenei, attraverso la collaborazione tra le territoriali di diverse province. Mi riferisco, in particolare, a Trento, Bolzano e Udine, con le quali, come piccola impresa, abbiamo già avviato un dialogo su tematiche strategiche quali l’internazionalizzazione e l’innovazione».

«Sono convinto – conclude Baldovin – che chi fa impresa oggi in Italia possa essere considerato un eroe costretto a combattere per sopravvivere contro una burocrazia asfissiante, un fisco opprimente e una giustizia con tempi a dir poco inadeguati. In montagna le difficoltà sono anche maggiori, rispetto ad aree di pianura più servite e meglio collegate».

 

 

Share

Comments are closed.