Monday, 17 December 2018 - 01:19

Il Pd bellunese verso le regionali, ricordando mister Ford

Feb 17th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

pdIl Pd che va alle regionali ricorda molto Henry Ford (1863 – 1947), l’industriale statunitense fondatore dell’omonima casa automobilistica che introdusse la catena di montaggio nella produzione del celebre Modello “T”, che diceva  “Ogni cliente può ottenere un’auto colorata di qualunque colore desideri, purché sia nero”!

Pare sia questo, infatti, lo spirito con il quale ci si avvicina alla data del 28 febbraio, termine entro il quale dovranno essere rese note le cinque candidature per le elezioni regionali. Fuor di metafora: scegliete pure chi volete, purché siano i candidati da noi indicati.

E così – fa sapere la segreteria del Pd di Belluno – come da mandato della Direzione provinciale, la Segreteria ha avviato, proprio in questi gironi, la fase di ascolto all’interno dei circoli, in vista delle elezioni regionali e della successiva scelta dei candidati. Nelle serate di sabato 14/02/2015 e di lunedì 16/02/2015 la Segreteria ha incontrato i circoli della Valbelluna con buona partecipazione ed altrettanta buona disponibilità al confronto. Molte le questioni sollevate ed in particolar modo a livello programmatico le istanze riguardano principalmente il tema dell’autonomia (emerge anche in una nota chiara dal Circolo di Santa Giustina-Cesio-San Gregorio) e il tema della sanità con l’auspicio che i futuri candidati si facciano portavoce di un ragionamento unitario sia per la sanità in montagna che per il percorso dell’autonomia avviato in quest’ultimo anno dal Partito Democratico. Non è mancata la discussione rispetto le primarie e la campagna firme avviata da una parte del Partito Democratico rispetto alla quale il Segretario del Partito Democratico ha cercato di rispondere a tutti i dubbi sollevati riconoscendo le modifiche elettorali quali opportunità di vasta scelta per l’elettorato e possibilità di dialogo all’interno del Partito. Per la maggior parte il criterio del territorio e dell’esperienza(intesa non solo come esperienza politica ma soprattutto come competenze personali) sono i due principi ritenuti fondamentali nella scelta dei futuri candidati alle elezioni regionali; il primo perché garantisce una rappresentanza territoriale prima d’ora mai riuscita ed il secondo in quanto è necessaria una conoscenza tale da portare a Venezia un progetto di governo anche per la nostra Provincia. Questi incontri sono stati utili inoltre per ribadire il metodo scelto dalla Direzione provinciale, eventuali termini per le autocandidature che ricordiamo essere il 28/02/2015 con la chiusura delle riunioni dei circoli ed eventuali perplessità sollevate dai militanti stessi.

Share

6 comments
Leave a comment »

  1. come stravolgere un comunicato stampa!!!!!

  2. si chiama diritto di critica,
    il comunicato è stato riprodotto integralmente

  3. Potete chiamarlo pd o pdl, sempre partito dei fasci rimane!

  4. Cara Erika Dal farra
    Segretaria PD Bellunese

    non prendertela, è un vecchio “vezzo” della Libera Informazione in particolare del Corriere delle Alpi.

    L’ incipit dell’ articolo fa il paio con il commento di “Andrea”.

    Mario Svaluto Moreolo
    Segretario PD-CIrcolo OLTRARDO

  5. ERRATA CORRIGE

    …OVVIAMENTE INTENDEVO “BELLUNO PRESS” , MA AL QUALE PUO’ BENISSIMO ESSERE AFFIANCATO

    ANCHE IL CORRIERE DELLE ALPI.

    Mario Svaluto Moreolo
    Segretario PD-Circolo OLTRARDO

  6. Troppe volte ho sentito riempirvi la bocca con parole e frasi del tipo “democrazia diretta”…..o ancora “noi abbiamo inventato le primarie”…”partecipazione”….e altro ancora.
    Ora questo modo “democratico” di sostenere un candidato viene da voi abbandonato; il fatto è che la coerenza per voi è una parola priva di significato che viene superata da interessi e procedure impartite dall’alto (forse Roger ne sa qualcosa) per garantire una continuità del sistema di gestione della “cosa” politica…..limitata a poche persone.
    P.S. Ritengo che una voce fuori dal coro possa essere sempre utile e democratica per tutti.
    Svaluto Moreolo nelle tue dichiarazioni ironiche sembri un “FORZIZSTA” vecchi stampo.
    Paolo Pesce