Tuesday, 11 December 2018 - 08:40

Elettrodotto in Valbelluna. Piccoli: “Ancora nessuna risposta dal governo”

Feb 17th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore
Giovanni Piccoli, senatore Pdl

Giovanni Piccoli, senatore Pdl

“Il silenzio del Governo nei confronti del progetto Terna continua a essere assordante. Perché l’Esecutivo non risponde all’interrogazione che ho depositato ancora diversi mesi fa sul tema?”.

A dirlo è il senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli che nelle prossime ore solleciterà formalmente i ministeri dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dell’Ambiente a rispondere.
Nell’interrogazione Piccoli chiedeva ai Ministeri di attivarsi per arrivare alla revisione del progetto presentato da Terna per la razionalizzazione e lo sviluppo della rete di trasmissione nazionale (RTN) nella media valle del Piave.
“Nel documento avevo ripercorso anche le principali criticità del progetto di Terna, sollevate in maniera lucida e precisa dai comitati, ricordando poi che il piano di Terna va a insistere su aree delicate dal punto di vista ambientale e paesaggistico”, sottolinea Piccoli. “Rimarcavo anche il fatto che non si tratta del solito partito del no, ma di cittadini che chiedono le migliori tecnologie possibili, quali, ad esempio, l’interramento”.
“L’ interrogazione vuole essere rafforzativa rispetto alla risoluzione presentata in Regione nel giugno dell’anno scorso e votata dall’aula”, prosegue Piccoli, che nella primavera 2014 aveva chiesto e ottenuto l’audizione di Terna in Commissione Ambiente al Senato.
“Il territorio si è mobilitato e anche la Regione con buona parte dei comuni. E il Governo?”, si chiede Piccoli. “Il PD locale deve premere sulla sua propria maggioranza, altrimenti è inutile solidarizzare a livello territoriale”.

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Il problema è che il referente “principe” del PD locale a Roma, che dovrebbe attivarsi per garantire la tutela del nostro territorio e della salute dei suoi concittadini, è l’onorevole Roger De Menech (membro “assente” della commisone ambiente alla camera) che appoggia in pieno questo progetto che di fatto porterà all’interno del territorio comunale, da lui stesso amministrato, il 380………