Wednesday, 19 September 2018 - 08:02

Interrogazione taxi e edicole * intervento di Irma Visalli

Feb 11th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Irma Visalli

Irma Visalli

Il 26 gennaio io ed il consigliere De Moliner abbiamo inviato una mail al presidente della Commissione urbanistica del Comune di Belluno perché si convocasse la commissione per discutere di tre punti:

– Zona artigianale Levego
– Questioni attinenti Piazza dei Martiri (edicole, spostamenti funzioni…)
– Situazione avvio nuovo PAT
Non abbiamo ricevuto alcuna risposta  ed è difficile non leggere questo silenzio come  ennesima espressione di  una stagnazione preoccupante della normale attività politico/amministrativa imputabile, probabilmente, all’evidente difficoltà della giunta Massaro di “trovare la quadra” dopo le recenti notizie di dimissioni da parte di alcuni suoi componenti e il nuovo prospettato cambiamento della compagine di governo della città.
Detto ciò, mentre Massaro ri-affronta le questioni interne alla maggioranza,  vi sono alcune questioni urgenti da risolvere e risposte a quanti nella città vivono e operano e chiedono chiarezza di obiettivi e linea politica.
Auspicando, quindi, che qualcuno si svegli e rimetta in moto l’attività consiliare, si è deciso di inviare direttamente specifiche interrogazioni, per capire su cosa e come l’amministrazione intende procedere per placare questo stato di incertezza.
Per  quanto riguarda il tema specifico dell’interrogazione relativa ai taxi e alle edicole  (condivisa con tutto gruppo PD e Patrizia Burigo per Tutti per Belluno) chiediamo come si pensa di risolvere i  conflitti non risolti tra amministrazione e operatori economici della Piazza dei Martiri (Taxisti ed edicolanti). Conflitti che  incidono inevitabilmente sulla qualità dei servizi ai cittadini. Sono mesi che né i cittadini né i turisti possono usufruire di un servizio taxi nella principale Piazza della città perché quelli disposti in disaccordo con i  tassisti sono usati per carico e scarico .Contestualmente le vicende attinenti sia gli ipotizzati spostamenti delle edicole in Piazza  dei Martiri mettono gli operatori in uno stato di perenne incertezza circa il proprio futuro.
Incertezza aumentata anche dal fatto che gli assessorati che si stanno occupando della Piazza (attività produttive e urbanistica ) non partono, con tutta evidenza , né da una idea complessiva della rivisitazione funzionale e formale di Piazza Dei Martiri né da una integrazione dei loro operati.
Insomma si continua ad affrontare tema per tema senza pensare nell’insieme alle trasformazioni fisiche e funzionali della Piazza. Come non tenere insieme le riqualificazioni edilizie  in atto (vedi Palazzo Fulcis) ,la  rivisitazione complessiva dello spazio pubblico in centro (da PiazzaPiloni a via Mezzaterra) e  quel mix di offerta di servizi e spazi che garantiscono , contestualmente , economia e socializzazione?
La Piazza dei Martiri è sì il  nostro “salotto buono”  ma è anche luogo del lavoro e delle relazioni  economiche e sociali  tra cittadini e operatori.
Vogliamo dare un contributo costruttivo alla soluzione di queste vicende , lavorando affinchè i diversi interessi possano essere ri-orientati verso obiettivi comuni e verso l’unico fine a cui siamo tutti, maggioranza e minoranza, chiamati: il bene di questa città.
Irma Visalli 

INTERROGAZIONE AL SINDACO E AGLI ASSESSORI ALL’URBANISTICA E ALLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE IN MERITO ALLE  OPZIONI DI TRASFORMAZIONE FUNZIONALE E FORMALE DI PIAZZA DEI MARTIRI  RIGUARDANTE NELLO SPECIFICIO STALLI TAXI ED EDICOLE

Alla luce  della richiesta fatta   via mail in data  26 /01/2015,  a firma dei consiglieri Irma Visalli e Roberto De Moliner ,  di una convocazione della commissione urbanistica  sia per  conoscere lo stato dell’arte rispetto al tema in oggetto e ad altri che impegnano l’opinione pubblica sia  specificamente per  dare un contributo  costruttivo che sblocchi la situazioni di conflitto venutesi durante il processo di  trasformazione e valorizzazione di Piazza dei Martiri

CONSIDERATE

le istanze più volte espresse dagli operatori, taxisti e edicolanti nello specifico,  a seguito delle decisioni assunte dal comune di Belluno per quanto attiene gli stalli dei taxi ( mese di giugno 2014 ) e le  proposte in merito allo  spostamento edicole apprese da organi stampa locale  nel  mese di dicembre 2014

PRESO ATTO

  • Che  per quanto attiene agli stalli dei taxi , a fronte della decisione di spostamento adottata, i taxisti non hanno ritenuto di poter  svolgere il proprio lavoro e, di conseguenza,   i cittadini bellunesi  e i turisti non hanno alcun servizio taxi  nella Piazza dei Martiri , la principale della città intera .
  • Che gli stalli taxi vengono a tutt’oggi utilizzati per il carico scarico  e non per il servizio a cui sono adibiti

 

  • Che per quanto attiene alle edicole ,  i proprietari sono preoccupati per le opzioni proposte in merito ad eventuali spostamenti nella piazza delle nuove edicole e che gli stessi da anni vivono l’incertezza circa il proprio futuro

 

  • Che, in entrambi i casi, vi è un evidente conflitto non sanato tra  gli interessi degli operatori  e l’Amministrazione , con evidenti ricadute sui servizi ai cittadini

 

CONSIDERATO

  • Che la percezione relativamente all’assenza di integrazione tra le azioni dei componenti di giunta  i quali  , in base alla specifiche deleghe “attività produttive” e “urbanistica” , si occupano trasformazione formale e funzionale  di Piazza dei Martiri  in maniera disgiunta e che questo   induce ulteriore incertezza  da parte degli operatori

 

RITENENDO

  • che , al contrario di quanto si percepisce,  per affrontare la  rivitalizzazione  di Piazza dei Martiri e  la sua valorizzazione  le questioni urbanistico/architettoniche formali non possono essere disgiunte  da quelle funzionali  e soprattutto da  una visione complessiva in cui  si deve valutare quanto ogni cambiamento incida  sul lavoro e sulla resa economica degli operatori e , di conseguenza,  al servizio   dato alla cittadinanza

 

 

SI CHIEDE AL SINDACO E  AGLI ASSESSORI INTERESSATI

 

  • Lo stato dell’arte relativamente alla complessiva riorganizzazione delle funzioni nello spazio di Piazza dei Martiri  e, segnatamente , agli stalli dei taxi e delle edicole

 

  • Con quali azioni si intende risolvere gli evidenti conflitti riguardanti  sia  il rinnovo e la localizzazione delle edicole  sia il posizionamento degli stalli per il servizio taxi

 

  • Se ci sono stati in questi mesi, e se sì quali esiti hanno avuto,   incontri con i taxisti

 

  • Se sono state ipotizzate , e se sì quali sono,  le  soluzioni per ridare alla cittadinanza il servizio taxi in piazza dei martiri

 

  • Quale è stato l’esito dell’incarico dato all’arch, Spaini e quali  sono le opzioni in campo

 

  • Se gli assessori non ritengano utile la convocazione congiunta delle commissioni competenti , magari invitando gli attori interessati, per una audizione e di conseguenza  una condivisione sulle opzioni possibili , così da  sanare la contrapposizione che si è venuta a creare tra  le esigenze degli operatori economici e  l’Amministrazione

 

  • Se non si ritiene e , e se sì come si intende procedere , circa l’indispensabile integrazioni tra le gli assessorati  con le deleghe “ attività produttive e urbanistica

 

 

Belluno  11 febbraio 2015

 

I Consiglieri comunali del Partito Democratico

Irma Visalli

 

Claudia Bettiol

Roberto De Moliner

Mirco Costa

 

Consigliera comunale  Gruppo Tutti per Belluno Patrizia Burigo

 

 

 

 

 

 

Share

Comments are closed.