Friday, 14 December 2018 - 17:09

Sanità. Colletto su proteste a Belluno per la fattura virtuale: “Nessuno si senta accusato di niente”

Feb 10th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Sanità
Luca Coletto

Luca Coletto

“Se fosse come sostengono le Associazioni dei consumatori e i Sindacati dei pensionati, che comunque rispetto, i cittadini veneti avrebbero l’addizionale Irpef per la Sanità, che non abbiamo mai messo, unici in Italia; avrebbero anche i ticket regionali, invece che soltanto quelli imposti a livello nazionale. Avrebbero nuove tasse per compensare i nuovi tagli del Governo che per il Veneto ammontano a 240 milioni di euro nel 2015, e non le avranno. L’indicazione del costo delle prestazioni erogate è soltanto un modo per far conoscere alla gente la complessità e la costosità del sistema sanitario, che spesso non sono conosciute e ingenerano equivoci e lamentele”.

Con queste parole l’Assessore veneto alla Sanità Luca Coletto risponde alle polemiche, con richiesta di ritiro dell’atto, sulla delibera di giunta che, nel giugno scorso, ha disposto che nelle refertazioni sulle cure ottenute dai pazienti sia anche indicata la spesa sostenuta per erogarle.

“Che li si voglia far sentire in colpa – aggiunge Coletto – è all’opposto del nostro intento, e di quello delle altre Regioni che applicano questa modalità. Vogliamo essere ancora più trasparenti, perché se il cittadino conosce meglio meccanismi e costi della sanità può anche capire meglio il senso delle battaglie che da anni stiamo conducendo a Roma contro i tagli indiscriminati, perché si lotti davvero contro gli sprechi applicando i costi standard che costringano davvero le Regioni sprecone a risparmiare, perché diciamo un no forte e chiaro a ogni ipotesi di ridimensionamento dei fondi sanitari dedicati al Veneto. E’ proprio perché sappiamo che i veneti pagano tante tasse, e lasciano a Roma un residuo fiscale attivo di 21 miliardi di euro l’anno – conclude Coletto – che combattiamo queste battaglie. Con loro, per loro, non contro di loro”.

Share

Comments are closed.