Tuesday, 19 June 2018 - 22:18

Pramac Snowboardcross European Cup. Grandi emozioni a Cortina per la prova degli italiani

Feb 8th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Eventi, sport, tempo libero, Prima Pagina, Società, Istituzioni
Pramac Snowboardcross European Cup_PistaTondi_FaloriaUn successo l’edizione 2015 della Pramac Snowboardcross European Cup a Cortina d’Ampezzo.
Ieri sera, sabato 7 febbraio, la finale di gara 1 eccezionalmente in notturna sulla pista Tondi in Faloria, dove oltre 150 iscritti da ben 20 paesi atleti olimpici e campioni del mondo – si sono sfidati su un percorso tecnico e avvincente. Seconda l’italiana Raffaella Brutto e quarto l’italiano Omar Visintin: entrambi atleti di Coppa del Mondo.
Indimenticabile il dopo gara al Rifugio Faloria con la travolgente musica dal vivo dei “Drunk Donkeys” e tutta l’ospitalità della Regina delle Dolomiti. Prossimo appuntamento, la tappa di Coppa del Mondo, sempre in Faloria, sempre a Cortina, la prossima stagione invernale.
 

Cortina d’Ampezzo, 8 febbraio 2015_Ieri sera, sabato 7 febbraio alle 18.30, grande finale di gara 1 in notturna della Pramac Snowboardcross European Cup sulla pista Tondi del Faloria a Cortina d’Ampezzo. La pista, illuminata a giorno in un percorso tecnico e avvincente, ha coinvolto sportivi e spettatori in una serata indimenticabile di sport e divertimento.

Sul podio maschile, primo il francese Pierre Vaultier, secondo per la Spagna Lucas Eguibar, terzo lo svizzero Jerome Lymann. Quarto l’italiano Omar Visintin, atleta di Coppa del Mondo. Bravi anche gli altri italiani Tommaso Leoni, Emanuel Perathoner e Luca Matteotti, atleta di Coppa del Mondo, che si sono classificati rispettivamente all’11°, 13° e 14° posto.
Ha vinto la finale di gara 1 femminile la francese Charlotte Bankes, seguita dall’italiana Raffaella Brutto, atleta di Coppa del Mondo, e dalla britannica Zoe Gillings-Brier. Quarto posto per l’italiana Michela Moioli, anch’essa atleta di Coppa del Mondo. Nono e decimo posto per le italiane Francesca Gallina e Sofia Belingheri.
Denis Constantini, presidente dello Snowboardclub Cortina, ha affermato con soddisfazione:  «La prima edizione al mondo di una gara di Snowboardcross di Coppa Europa in notturna è stata un successo, con un tracciato meraviglioso grazie anche al tecnico FIS Alberto Schiavon e perfettamente illuminato grazie a Pramac, leader nel settore dell’energia e dello sport con il Team Pramac in Moto GP. Ringrazio tutti quelli che ci hanno sostenuto: i numerosissimi volontari, le forze dell’ordine, gli sponsor – Forst, Red Bull, Salice, Costruzione Da Pont, la Cassa Rurale di Cortina – e le istituzioni, la Regione Veneto, la provincia di Belluno e l’amministrazione comunale di Cortina d’Ampezzo. Ieri mi sono emozionato vedendo la pista Tondi illuminata e così tante persone presenti all’evento. Quando sono sceso in rifugio, l’atmosfera era tale da farci commuovere. Tutto ciò è il risultato di un grande impegno ed è solo l’inizio dei progetti che il comitato –formato da Monica Brida, Giorgio Gaspari e Alessandro Broccolo – ha in serbo per il futuro. Questa edizione, inoltre, è stata un vero e proprio test in vista della Coppa del Mondo della prossima stagione invernale, sia da un punto di vista tecnico sia per gli aspetti organizzativi nel complesso. L’obiettivo era quello di avvicinarsi il più possibile alle caratteristiche di una gara di Coppa del Mondo, nonostante la ristrettezza di risorse che caratterizza una Coppa Europa: oggi possiamo dire di avercela fatta».
L’evento, infatti, ha richiesto una partecipazione massiva di volontari – 60 persone – e di forze dell’ordine – Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Polizia di Stato e 7° reggimento Alpini di Belluno – oltre al Soccorso Alpino e alla Croce Bianca. In totale, più di 100 persone hanno collaborato alla buona riuscita di un momento di sport che quest’anno ha coinvolto oltre 150 iscritti, atleti olimpici e campioni di Coppa del Mondo, provenienti da 20 paesi, tra cui anche Canada, Stati Uniti, Russia, Australia, Giappone.
«Essenziale l’esperienza tecnica ormai consolidata da dieci anni» ha continuato Denis Constantini «Imprescindibile la preziosa collaborazione con Cortina Cube, da sempre promotore e sostenitore della manifestazione; preziosa  l’attività di comunicazione con Cortina Turismo. La campagna “Io ci sarò” con #sbxcortina ha più che raddoppiato, in un mese, i fan dei Social della Snowboardcross European Cup. Anche la nuova Corporate Identity realizzata dai creativi cortinesi di Krealab, proprio in vista della Coppa del Mondo, si è dimostrata un esperimento riuscito».
Un successo che si specchia, a sua volta, nella notevole presenza di pubblico. «Oltre 700 persone sono salite in funivia Faloria – gratuita per l’occasione a partire dalle 17.30 e attiva sino a mezzanotte – per raggiungere il Rifugio e condividere le emozioni della gara dal vivo, con le voci dei due speaker di Coppa del Mondo Zoran Filicic e Lorenzo Pinciroli» ha commentato Denis Constantini.
Imperdibile l’aperitivo in terrazza al Rifugio Faloria con vista sul parterre d’arrivo, sotto un cielo terso e con una veduta mozzafiato sulle Dolomiti e su una Cortina splendente di luci. Indimenticabile anche il dopo gara, allietato dalla cucina gustosa del Rifugio Faloria e dal travolgente concerto dei Drunk Donkeys, che ha scaldato gli animi di un pubblico numeroso con il meglio della musica Rock anni Settanta.

Share

Comments are closed.