Monday, 17 December 2018 - 08:09

Black-out nel Feltrino. Piccoli: “Mi auguro che all’incontro di venerdì con Terna si coinvolgano anche i Comitati”

Feb 6th, 2015 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

piccoli-giovanni-sindaco-leggera“Il black-out che si è registrato nel Feltrino occidentale nella giornata di ieri (giovedì 5 febbraio) dimostra che c’è ancora molto da fare non solo nella parte alta della provincia ma anche in tutta la dorsale pedemontana. Mi auguro che l’incontro programmato dalla Provincia con Terna per venerdì prossimo possa essere costruttivo e portare soluzioni importanti per il territorio”.

A dirlo, all’indomani dei disagi che hanno contraddistinto la giornata di ieri in alcuni comuni del Feltrino, è il senatore Giovanni Piccoli.

“Non c’è stata nessuna “big snow”, eppure un cavo si è rotto sotto il peso della neve innescando un effetto domino rientrato solo grazie all’intervento del personale specializzato”, rimarca Piccoli.

“Sia chiaro, i disagi con la neve sono inevitabili anche in comuni di montagna, quello che però non deve essere sottaciuta è l’incuria crescente nei confronti delle infrastrutture di montagna. Spesso ho come l’impressione che il clima da spending review interessi più le zone periferiche che i centri all’insegna del detto “lontano dagli occhi, lontano dal cuore”.

“Mi auguro che l’incontro in programma per venerdì prossimo tra Terna e Provincia sia il luogo ideale per dimostrare che il territorio è compatto: finalmente abbiamo un’amministrazione provinciale che, per quanto fiaccata dai tagli scellerati di questo Governo, può esprimere una linea forte e unitaria. Mi auguro lo faccia senza indugio sia sul fronte della manutenzione ordinaria sia su quello delle infrastrutture, coinvolgendo i Comitati della Valbelluna che in merito al progetto di razionalizzazione di Terna chiedono tecnologie più sostenibili. Forse mi ripeterò, ma la partita “energetica” è cruciale per il nostro territorio, l’unica che farà davvero la differenza da qui al futuro”, conclude Piccoli.

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Bene finalmente si rende pubblica una riunione che stava passando in sordina, noi ne siamo a conoscenza da un pò di giorni e ci stiamo organizzando.
    Terna dovrebbe ormai sapere che in questa provincia non possono entrare senza che noi ne veniamo a conoscenza eppure ci provano sempre.Che senso ha nascondere gli incontri con le istituzioni se si viene a raccontare la verita ? Perchè evitano il confronto con chi è un pò più informato ?
    Quando vengono con cose propositive si annunciano in pompa magna, perchè per discutere di un progetto che riguarda l’intera val belluna e in discussione da anni sono riservati ? Noi li abbiamo sempre trattati bene.
    Enel progetta per interrare onde evitare blak-out, Terna invece alza i piloni ( che fanno ora una linea armata 380 kv anche a Feltre ?). Smettiamola di prenderci in giro, cancelliamo questo aborto di progetto facendone uno serio.