Thursday, 20 September 2018 - 20:17

Prima giornata dei Campionati sciistici delle Truppe alpine. Anche il Settimo alpini di Belluno a caccia della medaglia

Feb 3rd, 2015 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Prima Pagina

 Nicola Pittino è il primo campione italiano dell’Esercito dei Campionati sciistici delle Truppe Alpine. Nelle donne vince Giulia Monaco

alpini casta 1San Candido (BZ), 3 febbraio 2015. Con la partenza dei plotoni questa mattina da San Candido poco dopo le 7 sono iniziate le gare della 67^ edizione dei campionati sciistici delle Truppe Alpine CaSTA 2015. I reparti sono stati impegnati in un movimento di oltre 23 chilometri con un dislivello di quasi 1.000 metri, durante il quale hanno dovuto sostenere anche prove di tiro, movimento a cronometro, ricerca e soccorso di travolti da valanga e slalom. Intanto sulla pista Porzen di Sesto si sono assegnati i primi titoli di Campione italiano dell’Esercito nello slalom gigante; in campo maschile la vittoria è andata al 1° maresciallo Nicola Pittino del 3° reggimento artiglieria da montagna di Tolmezzo, mentre a imporsi tra le donne è stata Giulia Monaco, allieva della scuola sottufficiali dell’Esercito di Viterbo. Sempre nella mattinata, a Dobbiaco, si è disputata la gara di sci nordico (15 km maschile e 10 km femminile in tecnica libera) valida per l’assegnazione, venerdì, dei trofei dell’Amicizia e Interforze.

Anche il Settimo alpini tra le nevi di San Candido

Il maresciallo Diego Antoniazzi, effettivo al 7° Reggimento Alpini di Belluno, non usa mezze misure né convenevoli alla domanda se è più importante vincere o partecipare ai CaSTA 2015.

“Vincere ovviamente. Ma nella probabilità non accadesse, il bagaglio addestrativo e formativo non andrebbe comunque perso, la montagna è sempre e comunque una palestra di vita, c’insegna a soffrire e a rimanere sempre uniti. Compatti nella tormenta e compatti nelle avversità di questo lavoro”.

Antoniazzi è originario di Brogliano (Vicenza), e da settembre ha preso il Comando di 30 Alpini del Settimo e dopo un duro lavoro di selezione, è riuscito a portarli al trofeo “Buffa”, gara Regina dei Campionati sciistici delle Truppe Alpine, i CaSTA.

“Abbiamo iniziato a prepararci per questo appuntamento già da settembre 2014. Dopo una prima fase a secco, fatta di corsa e potenziamento fisico, con le prime nevicate siamo passati ad una seconda fase tecnica di addestramento allo sci nelle nostre ben conosciute e amate montagne”.

Definite oramai le “Olimpiadi in Grigio Verde”, l’appuntamento invernale con le Truppe Alpine è tornato in Alta Pusteria, l’anno scorso ha avuto luogo nelle montagne olimpiche del Sestriere in Piemonte. Quasi 1500 partecipanti tra cui 14 delegazioni straniere (per un totale di 222 atleti) prenderanno parte a questa manifestazione che firma il solido rapporto che esiste tra montagna e uniformi.

Share

Comments are closed.