Wednesday, 22 August 2018 - 07:03

In centocinquanta sotto le stelle alla prima edizione di Laste CiaspaMoon

Feb 1st, 2015 | By | Category: Prima Pagina, Società, Istituzioni

laste cisapa moonPienamente riuscita la prima edizione di Laste CiaspaMoon, ciaspolata sotto la luna e al lume delle candele attraverso i villaggi e i boschi di Laste di Rocca Pietore.
Annullata l’anno scorso per troppa neve (e sostituita dalla “Sun Edition” che già aveva richiamato molta gente), la notturna di sabato 31 gennaio con partenza alle 19, ha fatto salire a Laste centocinquanta amanti delle “racchette da neve”, in un tracciato immerso nel silenzio, con paesaggi incontaminati.
Il paese tutto si è dato da fare per accogliere al meglio i “ciaspisti”. Lungo il percorso (sempre praticabile, battuto e segnalato) il volontariato aveva collocato e acceso duecento candele anti-vento, che hanno segnato la via. Quattrocento metri di dislivello in salita per raggiungere il Rifugio Migon, con i tavoli del terrazzo coperti da mezzo metro di neve. I gestori del rifugio, che d’inverno è chiuso, si sono comunque attrezzati per offrire bevande calde all’aperto a tutti i partecipanti, in attesa della sopresa: dalla terrazza del Migon si vedono benissimo le Dolomiti (la luna ha reso perfettamente riconoscibili Civetta, Pelmo, Tofana di Rozes, Lagazuoi…) e giù in basso la chiesa di Laste, dietro la quale è stato fatto partire un lancio di fuochi d’artificio.
Da lì la discesa verso il Sass de Rocia, sito di straordinaria bellezza già noto ai viaggiatori inglesi dell’Ottocento e scelto da Amelia B. Edwards per la copertina del suo famossissimo “Untrodden Peaks and Unfrequented Valleys” del 1872 (foto e dati su www.tuttodolomiti.it/lastesassderocia.html). Con sorpresa di tutti, anche di chi Laste conosce e frequenta, il volontariato ha illuminato le pareti a strapiombo del Sass de Rocia e del Sass de la Gusela, regalando una visione ciclopica.
Poi il gruppo ha raggiunto il centro del paese, dov’è stato offerto un piatto caldo con torte preparati dalla popolazione (la manifestazione tutta e i cibi sono stati offerti gratuitamente; chi ha voluto ha versato un’offerta libera).
Fondamentale, tra gli altri, il supporto del Soccorso Alpino e del Volontariato delle Ambulanze.
Insomma, Laste CiaspaMoon 1 va in archivio con piena soddisfazione del paese e degli amanti delle ciaspe.

Foto di Giacinta Tres e Mandi.

Share

Comments are closed.