Sunday, 22 October 2017 - 06:38

Furti. De Menech: “Basta scaricare sui cittadini le lentezze e le inefficienze della Giustizia italiana. Servono misure straordinarie di difesa”

Dic 29th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore
Roger De Menech, deputato Pd

Roger De Menech, deputato Pd

“Basta scaricare sui cittadini tutte le inefficienze del sistema giudiziario italiano. In una regione come il Veneto, dove si è registrato un calo generale dei reati nel decennio 2001-2011, i ripetuti furti nelle abitazioni rendono le persone ogni giorno più fragili e insicure”.

 

Lo afferma in una nota l’onorevole Roger De Menech, segretario del Pd del Veneto.

“Rapine e furti all’interno delle case sono, in controtendenza con i dati generali, in aumento – prosegue l’ex sindaco di Ponte nelle Alpi –  e servono misure straordinarie di difesa. Altrimenti, il paradosso del calo dei reati e del contemporaneo aumento della percezione di insicurezza, avrà  effetti devastanti.

E’ una situazione generata dalla lentezza della giustizia italiana per cui i responsabili dei furti quando arrestati dalle forze dell’ordine, vengono sempre più spesso rimessi in libertà in attesa del processo. I risultati sono la crescente insicurezza dei cittadini e la frustrazione degli amministratori locali che, negli ultimi anni, hanno dato fondo ai bilanci comunali per dotare il territorio di strumenti di prevenzione, come le telecamere e i sistemi di allarme.

Nel cosiddetto “pacchetto giustizia”, che nel corso del 2015 rivedrà il sistema penale e penitenziario italiano, servono interventi puntuali per garantire legalità, accertare le responsabilità, definire i tempi dei processi e la certezza delle pene.

Nelle prossime giornate  – conclude De Menech – presenterò un’interrogazione per stimolare governo, ministero dell’Interno e della Giustizia per un sistema più veloce, più efficiente e più efficace nella prevenzione dei crimini”.

 

Share

7 comments
Leave a comment »

  1. Quest’uomo ci è o ci fa?

  2. Rumeni?

  3. O solo piddini?

  4. Ma il corpo segue la mente?
    http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11729321/Giustizia–il-governo-Renzi-depenalizza.html

  5. Il problema è serio e va affrontato seriamente, molto ma molto di più di quanto fatto finora è molto più degli interventi (?) di @Andrea.
    Le pene devono essere inasprite e soprattutto fatte rispettare.
    Ora l’impunità è pressoché garantita e i malviventi ne approfittano.
    Molti malviventi stranieri oramai sanno che qui non rischiano praticamente nulla.
    E se qualcuno si difende … diventa lui il criminale.
    Non è più possibile continuare così.
    È così è anche nelle strade.
    Sono assicurate tutte le auto in circolazione?
    E le revisioni sono state correttamente e scrupolosamente effettuate su auto in circolazione che sembrano dei rottami?

  6. Le pene non sono fatte rispettare, grazie a chi? Ai pidini come carlo e roger.

  7. Depenalizzazione del reato di furto, danneggiamento, truffa e violenza privata…
    Nessun problema: come sempre ci pensa il nostro onorevole a “migliorare” il provvedimento!
    Comunque geniale l’idea di sveltire la giustizia eliminando i reati… chissà cosa altro ci riserva il “pacchetto” ? Lasciatelo lavorare i risulati arriveranno (maaa…. non l’avevamo già visto 20 anni fa questo film?)

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.