Sunday, 22 October 2017 - 06:29

E’ targato Appia il primo “affitto di poltrona” bellunese per salone di acconciatura

Dic 22nd, 2014 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina
Maurizio Ranon direttore Appia

Maurizio Ranon direttore Appia

Avviata, in questo mese di dicembre, una nuova attività di acconciatura che utilizza il nuovo strumento ‘affitto di poltrona’. Per il Bellunese si tratta di un’assoluta novità che, tra l’altro, è una delle prime realizzazioni nel Veneto.

“I radicali mutamenti che stanno interessando il nostro Paese, e gli effetti che tali cambiamenti hanno comportato anche per le imprese del settore benessere, hanno spinto la CNA (e altre organizzazioni datoriali) a studiare nuovi modelli di gestione aziendale. Modelli che – rileva Romeo De Pizzol, presidente dell’Unione Benessere e Sanità dell’ Associazione Provinciale Piccola Industria Artigianato – permettano, da una parte l’ottimizzazione dei costi fissi per i titolari dei saloni di acconciatura e dei centri estetici e l’avvio di nuove attività da parte dei giovani; dall’altra, la regolarizzazione delle posizioni di quanti, impossibilitati a dar vita a un’azienda, svolgono un’attività sommersa”.

“E’ sulla base di queste valutazioni che, a livello nazionale, è stato avviato lo strumento ‘affitto di poltrona’. L’opportunità è stata vagliata dalle colleghe di Capellomania e Hair Dreams che – espletate le necessarie procedure – hanno potuto iniziare”.

L’avvio del nuovo strumento è stato possibile anche grazie all’attività dell’Agenzia per le Imprese dell’ APPIA CNA.

“Si tratta – rileva Maurizio Ranon, direttore dell’ Associazione – di uno ’sportello unico per tutte le pratiche che le imprese devono predisporre al momento di avviare, modificare o cessare l’attività. Di fatto, tutte quelle comunicazioni che riguardano, da un lato, le Camere di Commercio, l’Inps, l’Inail, l’Agenzia delle Entrate; dall’altro, lo Sportello Unico per le attività produttive del Comune. Iter burocratici che, oggi, costano alle imprese, tempo e danaro”.

“Si tratta, insomma, di un passo avanti sulla strada della semplificazione e della velocizzazione degli obblighi a carico delle imprese; novità resa possibile dai cambiamenti maturati negli ultimi anni: la costituzione dei SUAP (Sportello Comunale Unico per le attività produttive) e la decisione di Unioncamere di rendere gratuitamente disponibile (attraverso la società Infocamere) ai SUAP un portale in grado di gestire in via informatica e telematica tutti i procedimenti amministrativi legati alla competenza degli Sportelli comunali”.

Maggiori informazioni sui nuovi strumenti, possono essere richiesti all’Ufficio Categorie Sindacali (tel. 0437/954411 – mail: c.sacchet@appiacna.it).

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Finalmente qualcuno c’è riuscito!

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.