13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 29, 2020
Home Cronaca/Politica La scuola materna di Navasa, già sede delle scuole elementari, sarà intitolata...

La scuola materna di Navasa, già sede delle scuole elementari, sarà intitolata all’ex sindaco Renato De Fanti.  De Zanet: “E’ il modo più corretto di ricordare la sua figura di insegnante e amministratore”

Renato De Fanti
Renato De Fanti

Milena De Zanet
Milena De Zanet

La scuola materna di Limana intitolata a Renato De Fanti. Ad un anno e mezzo dalla scomparsa dello “storico” Primo cittadino di Limana, l’Amministrazione comunale guidata da Milena De Zanet ha deciso di ricordare adeguatamente la figura di Renato De Fanti dedicandogli la struttura che attualmente ospita la scuola per l’infanzia ma che per molti anni ha visto operare al suo interno De Fanti nelle vesti di insegnante elementare.

“In questi mesi abbiamo avuto sollecitazioni da parte di alcuni cittadini per ricordare adeguatamente la figura di Renato De Fanti, – spiega Milena De Zanet – che è stato un importante punto di riferimento per Limana e i limanesi per oltre 50 anni. Tra le varie opzioni che avevamo a disposizione, abbiamo scelto di intitolare al compianto ex sindaco l’attuale scuola materna per l’infanzia di Navasa. E’ una scelta che riteniamo la più corretta, proprio in virtù della storia personale e amministrativa di Renato De Fanti. Lo stabile che attualmente ospita la scuola materna è stato per anni la sede della scuola elementare della frazione. All’interno di quelle aule De Fanti ha trascorso parte della sua carriera di insegnante, e lì ha formato generazioni di limanesi. Anche da amministratore l’ex sindaco ha poi dimostrato sempre grande attenzione al mondo della formazione, della scuola e della cultura. Considerando tutti questi aspetti, la scelta di intitolare a De Fanti la scuola materna di Navasa ci è apparsa la più naturale e la più adeguata a ricordare la sua figura”.

Ora, fatta la scelta, l’Amministrazione comunale ha avviato l’iter burocratico necessario per ottenere il via libera all’intitolazione: “Ci sono dei passi burocratici da espletare – ricorda l’attuale Primo cittadino di Limana – anche in virtù delle normative vigenti. Una legge statale impone che passino almeno dieci anni dalla data di morte di una persona per potergli intitolare qualcosa. Questo ostacolo potrebbe essere derogato su decisione del Prefetto. A tale scopo abbiamo già attivato tutto il percorso amministrativo necessario e stiamo attendendo il nulla osta della Prefettura”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Nigeriano arrestato per resistenza e violenza e poi rilasciato

Nel pomeriggio di oggi, giovedì 28 maggio, i carabinieri del Nucleo radiomobile di Belluno hanno arrestato O.A. classe '88 cittadino nigeriano residente a Trichiana...

Movida e motociclisti sorvegliati speciali nel weekend

Il distanziamento sociale quale inderogabile parametro per la tutela della salute pubblica, e il conseguente rafforzamento dei controlli nei luoghi della “movida” finalizzati a...

Storie di vita, #storiedirose: al via il contest fotografico e narrativo del Museo Etnografico della Provincia di Seravella

È partito in quarta #storiedirose, contest fotografico e narrativo curato dal Museo Etnografico della Provincia di Belluno. Nel giro di pochi giorni, il progetto...

Asilo di Levego. Le precisazioni della Cooperativa Kairos

Al Sindaco del Comune di Belluno Ai Signori Genitori dei bambini iscritti all’Asilo Nido Integrato di Levego Agli Organi di Stampa Roma, 25 Maggio 2020 Oggetto: lettera inviata al...
Share