Monday, 23 October 2017 - 10:10

Caro pellet. Piccoli: “Ennesima tassa alle popolazioni di montagna”

Dic 14th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia

Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia

“E’ l’ennesima sberla alle popolazioni di montagna. Il Governo mette ancora una volta le mani in tasca dei cittadini bellunesi, stavolta colpendo un bene primario come il pellet. Una mossa che va bloccata sul nascere”.

E’ preoccupato il senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli dopo che l’esecutivo Renzi ha presentato un emendamento alla legge di stabilità in commissione Bilancio del Senato attraverso cui si aumenta l’Iva applicabile alle cessioni di pellet di legno che passa dal 10 per cento al 22. “L’Italia – si legge nella relazione tecnica all’emendamento – è il più importante mercato del pellet a livello europeo e il consumo complessivo nell’anno 2013 ammonta a 3,3 tonnellate”. Secondo l’esecutivo, è atteso dalla misura un maggior gettito Iva di circa 96 milioni di euro l’anno.
“Una follia che colpisce le famiglie, soprattutto quelle che vivono in determinate aree geografiche. Quando ho letto questo emendamento non potevo credere ai miei occhi: si tratta di un aumento ingiustificato e miope. Sarebbe questa l’attenzione nei confronti delle famiglie e, in particolare, della montagna?”, si chiede Piccoli, “pensavo che il pasticcio sull’Imu dei terreni agricoli potesse bastare”.
“Con questo ennesimo aumento, a rischio ci sono l’intera filiera del legno e il comparto delle energie rinnovabili, settori che in provincia di Belluno sono tra i pochi in espansione e sui quali investire per il futuro”, prosegue Piccoli. “Mi auguro una protesta generale e trasversale: gli stessi esponenti della maggioranza che vivono in queste zone non potranno far finta di niente a meno che non pensino che il pellet sia un bene di lusso”.
Share

2 comments
Leave a comment »

  1. i giochi non sono stati tassati perchè protetti dalle lobby il pellet che non mi sembra un prodotto di lusso si può portare al 22% bastardi maledetti

  2. cari ITALIANI se non ci svegliamo, per l’Italia sarà la fine, tutti rubano e per primo lo stato, RENZI dice che in italia chi ruba va in galera, ahahahahahah, se cosi fosse, tutta la CASTA sarebbe in galera, COMPRESO TUTTI I FAMIGLIARI DI RENZI (compreso lui), io voglio fare un appello a tutti gli italiani: “questi ladri hanno avuto il 41% nelle europee solo perchè il popolo ONESTO (ma indignato) non ha votato,
    Io qui vedo solo una via d’uscita e questa si chiama M5*, diamogli fiducia e chi ha rubato sarà processato e condannato ai lavori forzati a vita (con sequestro dei beni) NON LO DICO PER INTERESSE PERSONALE (non sono iscritto a nessun partito) MA PER IL BENE DEL PAESE PIU’ BELLO DEL MONDO.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.