Sunday, 22 October 2017 - 04:32

Imu terreni agricoli nel Bellunese. Il senatore Piccoli presenta un emendamento nella Legge di stabilità per cancellare il tributo

Dic 4th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

piccoli-giovanni-sindaco-leggeraCon un emendamento ad hoc depositato in queste ore il senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli chiede al Governo di ritornare sui propri passi, cancellando l’Imu sui terreni agricoli per i comuni ricadenti nelle province montane.

“Il problema è gravissimo e rischia di innescare un circolo vizioso senza precedenti”, afferma Piccoli, prendendo spunto da quanto sta succedendo in tutti i comuni bellunesi, soprattutto in quelli di valle e di media montagna.

“Il Governo sta chiedendo ai comuni di incamerare l’Imu su terreni che finora erano esentati dal pagamento di qualsiasi imposta. Parliamo di milioni di euro solo per la nostra provincia, soldi che molti piccoli proprietari dovranno versare entro il 16 dicembre, una vera e propria follia firmata Renzi e controfirmata  Pd”, rimarca Piccoli.

“Quanto alle ricadute sui comuni sono gravissime. Il Governo ha già comunicato a ogni municipio un taglio ai trasferimenti statali correnti pari al valore dell’Imu che si dovrebbe incamerare”, prosegue Piccoli, che sabato scorso aveva solidarizzato con il sindaco di Seren del Grappa Dario Scopel che si era presentato in Consiglio comunale con il lutto in occasione dell’approvazione dell’assestamento di bilancio 2014.

“Nel caso di Seren parliamo di 72 mila euro, ad Arsiè la cifra tagliata dal Governo e che si stima di incamerare dall’Imu si aggira addirittura sui 100 mila euro. Sono cifre elevatissime: significa che ci sono centinaia di piccoli proprietari terrieri che rischiano di vedersi recapitare da qui al 16 dicembre cartelle da capogiro. Un regalo di Natale del Governo Renzi”.

Da qui l’emendamento presentato da Piccoli: “Con questo emendamento chiedo di cancellare l’Imu sui terreni agricoli per tutti i comuni ricadenti nelle province montane individuate dalla Legge Delrio. E’ il momento di dare forma e sostanza alle dichiarazioni solo e soltanto di principio fatte fino a oggi da questa maggioranza”.

Quanto all’emergenza attuale Piccoli chiede al Governo di ritornare sui propri passi: “Inutile dare gli 80 euro e poi chiedere l’Imu su terreni che fino a oggi non sono mai stati tassati e che, nella stragrande maggioranza dei casi, hanno soprattutto un valore affettivo perché appartenuti a nonni o genitori. Parliamo di terreni spesso coltivati con orti privati e manutentati con mille sacrifici”.

“Altro capitolo è l’enorme parcellizzazione delle nostre proprietà. I comuni dovrebbero fare i salti mortali per recuperare tutti quei proprietari che oggi risiedono all’estero. Ricordo che proprio i comuni citati sono quelli con il maggior numero di iscritti all’Aire”, prosegue Piccoli.

“Quella dell’Imu sui terreni agricoli è una bomba a orologeria che va disinnescata. Il Pd, Renzi e i suoi colonnelli sul territorio, cancellino questa indecenza o almeno, per il momento, cerchino di prorogare i termini”, conclude il senatore di Forza Italia.

Share

5 comments
Leave a comment »

  1. A Piccoli. L’avete fatta voi la legge come l’ha fatta il PD, Moretti e De Menech in testa. Basta scrivere coglionate per elezioni regionali.

  2. bene l’emendamento

  3. Molto bene bravo… Le comunque an tacon, intelligente ma en tacon ..

  4. Bravo Giovanni complimenti!!

  5. bene l’emendamento, ma entro il 16 dicembre cosa facciamo?

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.