Saturday, 18 November 2017 - 11:58

Domenica a Belluno l’assemblea dei soci Anap

Ott 18th, 2014 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè, Società, Istituzioni

Appuntamento in sala Muccin. Al via la campagna “sicurezza per gli anziani” e assegnati 8 nuovi “Maestri d’opera e d’esperienza”

Anap, Associazione artigiani pensionati di Confartigianato Belluno, 1.800 soci in provincia di Belluno, si ritrova domenica 19 ottobre p.v. alle ore 10.00 presso la sala Muccin del Centro Giovanni XXIII a Belluno per l’assemblea annuale dei soci. Per l’occasione saranno presenti anche il presidente nazionale di Anap, il modenese Giampaolo Palazzi e il presidente regionale di Anap, Valerio De Pellegrin.

Dopo la “Relazione” della presidente, Antinesca De Pol, i lavori assembleari affronteranno il tema “la sicurezza per gli anziani” con l’intervento della dott. Silvia Silvestris, dirigente UPGSP della Questura di Belluno e con l’avvio della relativa campagna promossa da Anap in collaborazione con il ministero dell’Interno, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza.

Seguirà, quindi, la consegna di otto riconoscimenti “Maestri d’opera e di esperienza”, a soci che sono stati imprenditori artigiani per almeno 25 anni. I lavori assembleari si concluderanno con il rinnovo delle cariche: presidente e consiglio direttivo, a cui seguirà il pranzo sociale.

“Quest’anno abbiamo deciso di centrare i lavori dell’assemblea sul tema della sicurezza – spiega la presidente di Anap Belluno, Antinesca De Pol – perché le truffe agli anziani, anche nella nostra provincia, sono tra i reati più diffusi e molti sono anche i casi che non vengono denunciati per pudore o vergogna. L’assemblea sarà l’occasione per lanciare una campagna di sensibilizzazione sul problema. Informare prima di tutto, questo è quanto vogliamo fare – precisa la presidente De Pol – raggiungendo oltre ai soci presenti in assemblea anche tutti i nostri altri associati sparsi in tutta la provincia di Belluno. Così facendo, contiamo che i nostri soci possano stare più attenti e quindi vivere più sicuri, evitando di cadere in ‘trappole’ molto pericolose”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.