Friday, 22 September 2017 - 13:42

Livello dell’acqua del lago di Pieve di Cadore.  Toscani: “dopo l’incontro con l’assessore regionale create le condizioni per risolvere i problemi del lago”

Ott 15th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Natura, ambiente, animali, Riflettore
Matteo Toscani, consigliere regionale

Matteo Toscani, consigliere regionale

L’azione dei sindaci relativa alla laminazione del lago di Pieve di Cadore sta dando i suoi frutti. Dopo l’incontro organizzato in Regione, l’assessore all’Ambiente Maurizio Conte sarà in Cadore venerdì 17 per un sopralluogo sullo stato del lago che ogni autunno si abbassa di circa venti metri creando non pochi problemi all’ambiente ed al turismo.

“C’è la speranza concreta che si possa finalmente risolvere in modo definitivo questo problema più che decennale”. La buona notizia viene diffusa dal vice presidente del Consiglio regionale Matteo Toscani che ha operato anche per accelerare il sopralluogo dell’assessore dopo l’incontro con il dirigente della difesa del suolo ing. Tiziano Pinato.  L’Università di Padova ha già depositato la relazione ampiamente favorevole alla modifica dell’ordinanza dell’Autorità di Bacino e la direzione regionale è in attesa di una relazione tecnica da parte di Enel dopodiché potrà portare in Commissione tecnica ambiente la pratica per il parere di competenza. Importante il ruolo del Sindaco di Pieve di Cadore che con i colleghi ha dato l’avvio a questo complesso iter che porterà un significativo miglioramento ambientale e riqualificherà l’offerta turistica. Non va dimenticato il tecnico incaricato dal Comune di Pieve di Cadore, ing. Giovanni Maria Susin, che con grande determinazione ed a titolo gratuito ha approfondito e seguito l’iter tecnico.

Il buon risultato, che si presume possa essere raggiunto nei prossimi mesi e sicuramente prima della prossima stagione estiva, è frutto di una forte collaborazione tra le istituzioni ed i loro rappresentanti ai vari livelli. Dichiara Toscani: “Il metodo della collaborazione leale tra enti si dovrebbe usare ogni qualvolta una problematica importante investe il territorio e la soluzione passa attraverso le competenze di più soggetti. In questo caso, il lavoro avviato dai sindaci e la disponibilità della Regione sta portando ad un risultato che da molto tempo i cittadini stanno aspettando. Lo svuotamento autunnale del lago è un inutile scempio ambientale e paesaggistico di cui il territorio farà a meno volentieri nel 2015 quando la pratica avrà sicuramente concluso il suo corso”.

 

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. Che sopraluogo deve fare questo Conte?
    Il Lago del Centro Cadore è un’intollerabile pozzanghera!
    Vergogna

  2. Per me vengono su a fare il sopralluogo; ovvero arrivano verso le 11,30 – 12,00 (ricordate Chisso all’epoca della stazione) e dopo tutti a mangiare in Baita. Questa storia del Lago la sento da quando sono nato, 45 anni fa, e fino ad ora non hanno minimamente combinato nulla perché non lo vogliono fare. Si avvicinano le elezioni e come tutti (ognuno per la propria parte politica) sculettano a destra e a manca per la carega.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.