Tuesday, 26 September 2017 - 11:09

A Ettore Saronide, naturalista e botanico fondatore del Gruppo natura bellunese, il Premio San Martino 2014. Martedì 11 novembre la cerimonia al Teatro comunale

Ott 11th, 2014 | By | Category: Prima Pagina, Società, Istituzioni
Francesco Rasera Berna

Francesco Rasera Berna

La conferenza dei capigruppo del Comune di Belluno ha attribuito all’unanimità  il premio S.Martino al naturalista bellunese Ettore Saronide, scegliendo fra le candidature presentate.

“Si tratta un riconoscimento ad una vita dedicata allo studio della natura e della nostra terra” – commenta il Presidente del Consiglio comunale, Francesco Rasera Berna – “elemento già meritorio di per sé e che tuttavia è arricchito dalla generosità della condivisione. Saronide ha infatti il merito di aver insegnato, diffuso, divulgato tutto il suo sapere, attraverso incontri, pubblicazioni, documentari e soprattutto il mezzo di comunicazione per eccellenza: la televisione. Da dodici anni, infatti, Saronide è un volto noto, quasi un amico, che in punta di piedi entra nelle case dei bellunesi con il suo programma “Fiori e piante della montagna bellunese”, elargendo nozioni, consigli e curiosità e facendo avvicinare i telespettatori al meraviglioso mondo della natura”. E’ a questo incessante lavoro di crescita della comunità che abbiamo voluto porgere il nostro grazie, attraverso il conferimento del premio S.Martino”.

La cerimonia di consegna del premio si terrà come di consueto, al cospetto della cittadinanza, in Teatro comunale, il giorno di S.Martino, patrono della città, martedì 11 novembre alle 11.30.

Ettore Saronide – classe 1939 e residente a Belluno – da oltre un trentennio si occupa di divulgazione degli aspetti botanici e vegetazioni della provincia di Belluno.

Saronide è socio fondatore dell’associazione Gruppo Natura Bellunese (nata ufficialmente nel 1978 ma con attività iniziata nel 1976), con lo scopo di divulgare gli aspetti naturalistici della provincia di Belluno. Considerata la data di origine, l’attività del GNB può essere considerata pioneristica nella valorizzazione delle peculiarità ambientali del nostro territorio, che ora può avvalersi di due parchi naturali e del riconoscimento internazionale Dolomiti-Unesco.

Nel GNB Saronide per diversi anni ha ricoperto l’incarico di tesoriere e la sua materia preferita è sempre stata la Botanica, alla quale ha dedicato tutta la sua vita, effettuando studi e ricerche, collaborando anche alla stesura di tesi di laurea nel campo naturalistico, proiezioni, conferenze, escursioni naturalistiche e lezioni presso scuole, associazioni, enti privati.

Ha creato un proprio erbario personale e ha contribuito, in ambito scolastico, alla divulgazione di conoscenza per la creazione di erbari. Ha pure collaborato con botanici bellunesi di fama.

Sue pubblicazioni principali:

“Cento erbe per cento grappe”- in collaborazione con Ernesto Riva (1988)

“Cento erbe per cento piatti” – in collaborazione con Ernesto Riva (2009)*

“Cento erbe per cento grappe!” (2^ ed.) – in collaborazione con Ernesto Riva (2010)*

“Cento funghi per cento piatti” (2012)*.

* L’intero ricavato della vendita è stato devoluto a sostegno dei progetti promossi in Africa dall’Associazione Gruppi “Insieme si può” di Belluno.

Dal 2002, ininterrottamente, conduce sull’emittente locale TELEBELLUNO la rubrica “Fiori e piante della montagna bellunese”, molto seguita anche in altre province del Veneto. Sempre su Telebelluno, nel 2012, sono stati trasmessi tre suoi documentari.

– “I fiori più belli delle nostre montagne”;

– “Le quattro stagioni” immagini accompagnate dalle musiche di Vivaldi;

– “Aspetti naturalistici e storici delle Fontane di Negarè”.

Collabora da diversi anni con la Rivista DOLOMITI (edita dall’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali di Belluno), con saggi su flora e vegetazione della provincia di Belluno.

(adn)

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.