Saturday, 23 September 2017 - 02:08

Centraline idroelettriche. Sergio Reolon: “Bene l’opposizione del sindaco di Rocca Pietore. Ora con la provincia c’è l’occasione per riprendersi le competenze”

Ott 9th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

sergio-reolon-270x180“Bene iniziativa l’iniziativa del sindaco di Rocca Pietore, Bernardini, di opporsi all’insediamento di una centralina in Val di Franzedas. Per colpa infatti della politica unilaterale della Regione, volta solo all’aspetto produttivo, sono state totalmente ignorate in questi anni le tutele del bene acqua e del paesaggio nel territorio bellunese”.

A dirlo il consigliere regionale del PD, Sergio Reolon, che ricorda come “dal 2006 il governo del demanio idrico è di competenza della Provincia. Ma un infausto ed illegittimo accordo tra Provincia e Regione ha lasciato purtroppo in mano a quest’ultima ciò che competeva alla prima. Ed è andata a finire che la Regione ha rilasciato sempre, comunque ed ovunque le autorizzazioni”

“Contro questo sfruttamento selvaggio oggi però i primi cittadini hanno un’arma nuova da utilizzare. Domenica i sindaci e i consiglieri voteranno per eleggere il nuovo presidente della Provincia. I primi cittadini, che sono protagonisti di questa nuova fase, potranno quindi rivendicare subito, assieme al nuovo presidente, la tutela e la dignità dell’ente chiedendo alla Regione l’immediato trasferimento, per il loro esame, di tutte le domande giacenti, qualunque sia lo stato del loro iter”.

“In questo modo si attuerebbe appieno una competenza che, sia la legge del 2006, che l’articolo 15 dello Statuto del Veneto, che la legge 25 dell’8 agosto 2014, riconoscono inequivocabilmente. E contemporaneamente – conclude Reolon – si volterebbe decisamente pagina, poichè la Provincia acquisirebbe in toto il governo del Demanio idrico e la possibilità di fare scelte oculate per la tutela dei nostri corsi d’acqua”.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.