13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 1, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Le Dolomiti si fanno Original e puntano al nord Europa. L’iniziativa privata di...

Le Dolomiti si fanno Original e puntano al nord Europa. L’iniziativa privata di sei operatori turistici bellunesi ha ottenuto il patrocinio della Fondazione Dolomiti Unesco

Marmolada
Marmolada

Raccontare e promuovere le Dolomiti, quelle vere, quelle “Originals”, creando sinergie tra l’ospitalità e le tante attrattive del territorio, il tutto sotto il patrocinio della Fondazione Dolomiti UNESCO.

Questo è Original Dolomites, un progetto che nasce per regalare un’esperienza nuova, con un’offerta turistica capace di promuovere non solo le singole strutture ma l’intero territorio.
Il marchio “Original Dolomites” raggruppa sei operatori turistici attivi nell’area compresa tra i due Sistemi UNESCO del gruppo della Marmolada, e delle Pale di San Martino, Pale di San Lucano, Dolomiti Bellunesi e Vette Feltrine, di cui fa parte il Monte Civetta.
Il progetto mira ad attrarre nuovi turisti, principalmente dal nord Europa, all’insegna del motto “Hard Rock, Sweet Dreams”: il fascino della natura, incontaminata e a tratti selvaggia, delle Dolomiti, unito al comfort di strutture di prim’ordine.
L’obiettivo è quello di offrire un’esperienza vera, dando l’opportunità di vivere a pieno il territorio delle Dolomiti. Per fare questo è nato un sito internet realizzato in tre lingue (italiano, inglese, e tedesco) dove consultare schede dettagliate di escursioni, musei, vie ferrate e luoghi d’interesse culturale e naturalistico. Non mancano ovviamente contatti, dettagli e recensioni delle strutture aderenti, con la possibilità di prenotare direttamente online.

“Anche dopo due stagioni difficili, sia l’invernale che l’estiva, abbiamo voluto comunicare la nostra voglia di credere nelle Dolomiti Patrimonio UNESCO” – commentano Carlo Bernardi e Matteo Nesello, giovani gestori dell’Hotel Digonera e dell’Hotel Pineta Welness and Spa e promotori dell’iniziativa – “Original Dolomites nasce con uno spirito nuovo: innanzitutto sono i privati a rimboccarsi le maniche, senza aspettare aiuti da Stato, Regione o chicchessia. Nuova è anche la modalità di presentarci ai turisti: non promozione delle strutture ma promozione del territorio. In questo modo le Dolomiti diventano le vere protagoniste, mentre gli hotel e gli appartamenti restano lo strumento utile per il soggiorno del turista che viene a farci visita.
Proprio grazie all’impegno per la promozione degli aspetti più veri e genuini di questi incomparabili luoghi, Original Dolomites ha ricevuto il Patrocinio della Fondazione Dolomiti UNESCO, a sigillo di un progetto ambizioso e di qualità”.
 A questa nuova iniziativa incentrata sulle Dolomiti Patrimonio UNESCO aderiscono anche: l’Hotel Baita Dovich, Dolomitissime Residence & Apartments, Hotel La Maison e Sol&Nef Residence – Apartments.
Original Dolomites, raggiungibile all’indirizzo originaldolomites.com, si presenta come uno strumento nuovo, capace di promuovere un territorio che fino ad ora è stato legato al nome di poche località famose ma che in realtà nasconde tesori tutti da scoprire.
Share
- Advertisment -

Popolari

990mila euro per la messa in sicurezza a Villaga. Bortoluzzi (Provincia) e Zatta (Comune di Feltre): «Si pone fine a un problema annoso»

Partirà nei prossimi giorni la messa in sicurezza dell'abitato di Villaga, in Comune di Feltre. Una vasta operazione gestita dalla Provincia di Belluno che...

Borgo Valbelluna. Le biblioteche, “Piazze del sapere” anche per i più giovani

In questi giorni il Comune di Borgo Valbelluna si sta attivando per formalizzare l’affidamento a terzi di alcune attività del servizio bibliotecario comunale per...

2 giugno Festa della Repubblica. Cerimonia in piazza dei Martiri per il 74mo anniversario

La drammatica situazione di emergenza sanitaria causata dall’epidemia del coronavirus impone che per quest’anno la cerimonia si svolga rispettando le misure di prevenzione per...

Nevegal, basta rimpalli! De Moliner: “Non vorremmo che la proposta Gidoni in Regione finisse come la Legge 25/14 sulla autonomia della Provincia di...

"Crediamo che sulla vicenda Nevegàl debba essere fatta chiarezza sulle intenzioni che hanno la Regione e il Comune di Belluno. Non è possibile, ed...
Share